mercoledì 5 febbraio 2014

Consigli per blogger alle prime armi

Nelle settimane scorse chattando con Giovanna Bianco si discuteva sulla necessità o meno di servirsi di una lettera di presentazione per il proprio blog, specialmente quando si è un blogger alle prime armi

Siccome anche per Email con un altro blogger avevo affrontato la questione mi sono trovato a fare alcune riflessione e ricerche sul web in merito, ma purtroppo non è semplice venirne a capo. 

Sul web non si parla di lettere di presentazione per il blog, da nessuna parte e la mia analisi ha toccato anche siti in lingua straniera. 

Adesso, la mia esperienza acquisita sul campo in questi tre anni mi dice che un blog si presenta da solo con il lavoro che viene fatto giorno dopo giorno: piccoli o grande che siate, il vostro blog, siatene certi, non passerà inosservato

Nel mio caso per esempio tutte le collaborazioni nate sono frutto di contatti con persone che si sono trovate davanti qualche mio articolo e lo hanno trovato interessante. Altre collaborazioni sono nate invece con il passaparola, grazie cioè a blog e siti che hanno parlato del mio progetto (ma tratteremo questo argomento prossimamente). 

Ritengo quindi che sia quasi del tutto inutile preparare e predisporre una documentazione da inviare magari per eMail con le informazioni utili riguardanti il vostro blog. Un blog non è un curriculum vitae e si scontra con un mondo dove i particolari da prendere in considerazione presentano molte sfaccettature. 

Naturalmente, se siete voi alla ricerca di collaborazioni e proprio desiderate fare conoscere il vostro blog servendovi di una lettera di presentazione, nessuno vi vieta di farlo. 

Potete crearne una sulla falsariga di una qualsiasi altra lettera di presentazione usata in allegato a un curriculum vitae e di quelle che vengono redatte in risposta a una richiesta di lavoro, mettendo in evidenza quelli che considerate i punti di forza della vostra creatura ma dubito possano funzionare. 

Servirsi di una lettera di presentazione mi pare un metodo obsoleto nel mondo del Web 2.0

Puntate su contenuti di qualità, qualsiasi tematica trattiate e su una condivisione di media come Flickr, YouTube, Vimeo, e social network come Facebook, Myspace, Twitter, Google+, Linkedin e Foursquare, oltre a una naturale interazione con altri blogger.

Certo, se proprio non volete aspettare una crescita lenta, c’è anche il sistema più immediato di ricorrere all’utilizzo di comunicati stampa, perfetti per cercare di diffondere un messaggio o un articolo che annunci il blog. Vi potete anche far recensire il blog da siti specializzati. 

Ce ne sono diversi che svolgono questo compito gratuitamente, ce ne sono alcuni però che lo fanno anche a pagamento con risultati da non sottovalutare, ma se scegliete di farvi conoscere tramite questa seconda condizione verificate prima che i siti che vi pubblicano siano di quelli che si impegnino a mantenere il do follow al blog, abbiano una buona Page Rank e soprattutto molta visibilità. 

Vedrete che con questi consigli ovvierete al problema di una lettera di presentazione.

8 commenti:

  1. Ottimi consigli Ferru, che sottoscrivo, soprattutto riguardo l'interazione con altri blogger con commenti sui loro blog. Credo che tutti, più o meno, abbiamo cominciato così :-)

    RispondiElimina
  2. Addirittura c'è chi recensisce a pagamento i blog?
    Ma a sto punto la rece sarà per forza di cose positiva... cioè, acritica... e non vale! XD

    Moz-

    RispondiElimina
  3. grazie Ferruccio, sono sempre più convinta che i tuoi consigli sono sacrosanti di cui è bene fare tesoro. Grazie!!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie mille per questi consigli Ferruccio, per due come noi alle prime armi sembrano veramente utili!:)

    Giò&Gabry

    RispondiElimina