giovedì 19 dicembre 2013

Una piccola parte in un grande e tragico evento storico

Tra i social network di cui faccio uso twitter è quello che mi lascia più perplesso. Niente, mi sembra di avere a che fare, spesso, con una persona che definire imprevedibile sia un eufemismo. 

A volte, nell’arco di una giornata ti arrivano anche dieci messaggi privati che trattano le tematiche più disparate, a volte ti trovi dieci follower in più nel giro di un’ora. Mi è successo anche di avere qualche post condiviso da qualche account importante e ricevere sul blog in poche ore il traffico di un’intera giornata. 

A volte invece è tutto il contrario. Tweet lanciati nel deserto. Gente litigiosa senza che si è dato addito. Follower che si staccano senza motivi apparenti (tra questi ultimi i più fastidiosi, per me, sono quelli che ti seguono solo per venderti qualche prodotto e che si levano nel giro di qualche giorno, al massimo settimana è questo anche a dispetto del fatto che ci sia interazione). 

Però twitter può anche riempirti di orgoglio. 

Tra i miei follower ci sono personaggi ed enti di caratura mondiale e questo di per sé è già un piacere, ma quello che mi è successo l’altro giorno merita di essere segnalato. 

Dunque la morte di Nelson Mandela mi ha riportato alla memoria Shosholoza, la canzone o meglio la nenia che accompagna il film Invictus e non ho trovato di meglio, per onorare il personaggio, che twittare la canzone in una versione interpretata dagli Eight Beat Measure.  
Nel giro di poche ore il tweet è stato ripreso e rilanciato da loro stessi e anche da qualche personaggio a loro legato. 

Insomma mi sono sentito in un certo qual modo partecipe, anche se in piccola parte di un evento storico mondiale, seppur tragico. 

E questo grazie a Twitter!


6 commenti:

  1. Che bella questa versione,bravissimi!!! Grazie Ferruccio

    RispondiElimina
  2. La questione followers e de-followers non è chiara neanche a me. Perché perdere tempo a rimuovere gente ogni giorno? Lasciali lì, che fastidio danno? Oppure, perché aggiungere a casa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente avranno i loro perché, certo lo trovo stupido

      Elimina
  3. Come tutti i social, anche Twitter ha i suoi punti d'ombra, ma credo sia il social migliore :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah, sai che non so ancora come usarlo Miki?

      Elimina

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Info sulla Privacy