venerdì 6 dicembre 2013

Mai letto Fabio Volo?

Che dite: sarà un nuovo best seller e uno dei libri più venduti a Natale? 

Probabile. 

Intanto Fabio Volo, il famoso scrittore, attore, conduttore televisivo e radiofonico, domani pomeriggio, durante un evento al centro di formazione  culturale Forum Guido Monzani, presenterà il suo nuovo romanzo La strada verso casa

Be’ che sia giunto anche per me il momento di conoscere la vena letteraria di questo autore? 

Per il momento sul mio blog ho avuto soltanto modo di segnalare una lista di libri da leggere consigliata da Volo stesso, ma non mi sono mai occupato e mai mi è successo di tenere tra le mani un suo volume. 

Quello che conosco dell’autore bresciano sono gli aforismi che invadono le bacheche di social network, aforismi suppongo presi dai suoi libri e qualche sentito dire da parte di fan appassionate. 

Ora se non vado a curiosare sulla rete non so neppure i titoli dei suoi lavori e questo dovrebbe essere sufficiente per dare un’idea della mia conoscenza nei suoi confronti e scoprire che al suo attivo ci sono sette romanzi (tutti pubblicati da Mondadori) oltre a tre raccolte di racconti mi fa sentire quasi un idiota. 

A mio onore sta il fatto che si sta parlando di uno scrittore non molto apprezzato dal punto di vista critico e forse è stato questo fatto a tenermi lontano dalla sua narrativa. 

Naturalmente si può sempre fare un passo indietro e se ci sono suggerimenti e consigli sono ben accetti.


6 commenti:

  1. Fabio Volo ha conquistato tutti perché è un uomo che racconta storie in cui il protagonista maschile è sempre apertamente un pollo che fa sbagli abnormi nei confronti della sua donna, la protagonista femminile, normalmente figura fallibile anche lei, ma sicuramente esemplare da altri punti di vista.
    Leggere le sue storie mi ha sempre dato l'impressione che fossero sviolinate nei confronti dell'universo femminile.
    Il lui è sempre un po' un fallito che fino a 30 anni non vuole crescere e la lei è sempre una che magari si concede qualche cazzata ma normalmente solo perché il lui non mette la testa a posto e non si decide a costruire qualcosa...
    Ogni 3x2 scrive una frase in cui si fa emergere la pulizia di sentimento della donna e la cazzoneria bonacciona dell'uomo.

    RispondiElimina
  2. PS. che poi non sono brutti libri, ma hanno una struttura semplice e scorrevole, ideali per non imbrigliarti per giorni e giorni con storie e vicende, insomma... letteratura poco impegnativa, da sotto-ombrellone, in qualche modo adatta alla vita che tutti conduciamo oggi: non abbiamo tempo per star dietro troppi intrighi ma ci facciamo prendere da una favoletta un po' catartica e moderna...

    RispondiElimina
  3. Concordo, Io ho voluto leggere qualche suo libro perchè onestamente non mi è mai sembrato una cima nè un letterato e tutto questo successo mi ha insospettita e incuriosita. Ho voluto verificare di persona. Sono libri leggeri, scritti in modo semplice, con qualche frase interessante sulla vita di ogni giorno ed in particolar modo le relazioni uomo/donna. Niente di più, niente di meno.

    RispondiElimina