domenica 1 dicembre 2013

Buono come il pane

Il pane sta al cibo come una lettera sta alla letteratura, basterebbe questo per capire il suo significato. Il pane il cibo più buono del mondo. Mi sono permesso di presentare una Top five con quelli che possono essere i miei tipi di pane preferiti. Be’ forse dire i miei cinque tipi di pane preferiti è un po’ grossa: per qualche tipologia è vero ma per qualche altra invece sono i ricordi che me la fa preferire. 

****

Pane di Altamura: 
è il pane che considero più buono in assoluto, anche se da qualche anno non riesco più a trovarlo. Lo acquistavo a Lecco ma il fornaio che mi riforniva ha chiuso e le sue pagnotte ora me le sogno.



Pane Francese: 
è il pane che adesso consumo in maniera maggiore. Non si tratta in ogni caso della classica baguette. Dalle mie parti lo chiamano pane francese, ma credo sia un’imitazione. Si affetta alla bisogna. 



Michetta: 
quante michette ho mangiato da ragazzino per merenda o a Milano con i primi lavori quando pranzavo in latteria. Michette, solo michette, con salame, prosciutto cotto, prosciutto crudo, pancetta, ne potevo mangiare anche cinque di seguito, tanto poi con una Coca cola ruttavi il tutto. Ci sono ancora e me le gusto sempre con piacere. 



Pane di Segale: 
anche questo pane è legato ai ricordi di quando ero bambino e forse non lo preparano più buono come una volta. Ora lo acquisto ogni tanto il giovedì. Purtroppo adesso riesco a mangiarlo solo fresco, magari con delle fette di mortadella. Da piccolo invece finiva nel brodo di pollo e ci facevo una zuppa: buonissima. 



Pane Integrale: 
lo mangio spesso a colazione, alternandolo con le fette biscottate integrali, con formaggio e miele (tranne la domenica quando di turno ci sono le brioche o la torta di mele), anche se a volte ci faccio uno strappo e lo imbottisco con del salame.


10 commenti:

  1. Se capiti dalle mie parti ti consiglio di provare il miccone (o micone) di Stradella, noto anche come miccone dell'oltrepò. Due fette di quello e un bel salame di Varzi e sei a posto. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo, con questo post "morirò di fame" e d'invidia: ho già capito

      Elimina
  2. Ferru. mi hai letto nel pensiero. ho iniziato da poco a comprare pane integrale di segale, una gran scoperta: buonissimo.

    RispondiElimina
  3. Sarebbe interessante provare a panificarlo in casa quello di segale: ho già provato tutti gli impasti e quello, assieme all'Altamura, è uno dei migliori ma trovare la farina di segale in vendita (quella che spacciano per tale è comunissima farina integrale) per i non-fornai è tremendamente difficile, accidenti.

    RispondiElimina
  4. Concordo sul pane di Altamura e su quello integrale. Niente male quello di segale ma hai dimenticato il pane napoletano... quelle grosse forme tonde, scure... e chi ha pù bisogno di altro con quello :))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo conosci? :))
      A noi lo regalavamo una ragazza di Caivano quando tornava dalle vacanze. Erano pani enormi, rotondi, quasi neri..... li preparava sua suocera. Una bontà!!!!
      Dio che fame!!!! ahahahahahh

      Elimina
    2. Però sono andato a curiosare e ti posso capire :-)

      Elimina