martedì 5 novembre 2013

Ho fatto una barca di soldi al Festival Internazionale del Film di Roma

Da Venerdì 8 novembre prende il via l’ottava edizione del Festival Internazionale del Film di Roma si svolgerà dall’8 all’Auditorium Parco della Musica e si chiuderà domenica 17 novembre. 

Tra le opere presenti, merita una citazione un film documentario Ho fatto una barca di soldi che verrà presentato nella seconda giornata del Festival. 

L’opera parla della vita di Fausto delle Chiaie, da oltre vent’anni è l’ideatore e l’unico artista a esporre al Museo all’aria aperta di Roma, sui marciapiedi tra l’Ara Pacis e il Mausoleo di Augusto, un museo visitabile tutti i giorni. 

Il documentario è stato scritto e prodotto da Dario Acocella, napoletano trentaquattrenne, già autore, regista e sceneggiatore di varie serie televisive, video musicali, cortometraggi e film documentari. 

Il regista è stato intervistato da una scrittrice già presente in diverse occasioni sul mio blog, Desy Giuffré

Ora sul blog dalla brava e giovane scrittrice di La Spezia potete leggere un bell’articolo da lei realizzato che riguarda l’incontro che ha avuto con il resista e… 


Barba bianca e occhi rivolti all’infinito. Un carrello della spesa è il suo Atelier, il tetto di Roma la sua casa. 
A vederlo sarebbero diverse le domande che, inevitabilmente, prenderebbero forma in ognuno di noi. 
Eppure, nessuna apparente risposta potrebbe saziare la banale curiosità, perché Fausto Delle Chiaie - ironico dissacratore, pioniere della Street Art e fondatore del Manifesto Infrazionista - di tutto si nutre, fuorché di apparenza e superficialità. 
Questo e molto altro ce lo racconta Dario Acocella... 

continua sul blog di Desy Giuffré

9 commenti:

  1. Partiamo dal presupposto che amo l'arte in ogni sua forma,fotografia pittura,scultura che amo,musica,teatro e cinema amo tutto ciò che è capace a trasmettere emozioni e messaggi,non avevo ancora sentito parlare di questo film documentario,ma sarei curiosa a vederlo dal momento che non è un semplice film mi aspetto qualcosa di profondo e vero...diverso dalle sceneggiature di un film...

    RispondiElimina
  2. Ciao sono amante dell'arte , amo la fotografia , la musica e il cinema e questo documentario mi incuriosisce perchè' non è uno dei soliti film che si vede nei cinema dove c'è finzione in parte , ma un documentario dove parla di cose vere .. ti ringrazio avermi fatto conoscere questo articolo ..

    RispondiElimina
  3. I tuoi post sono sempre molto interessanti complimenti

    RispondiElimina
  4. Io sono di Roma, e sono a pochi passi dall'Auditorium quindi fidati che questo appuntamento non me lo perderò per nessuna ragione al mondo..

    RispondiElimina
  5. peccato essere distante mi sarebbe piaciuto vedere questo documentario!!!

    RispondiElimina
  6. Anch'io a due passi da Roma, quindi...
    P.S.: ti giuro che dopo aver letto il titolo del post (solo il titolo) pensavo che tu avessi guadagnato una barca di soldi al festival del film di Roma...

    RispondiElimina
  7. uahahaah sono staat attratta molto dal titolo... ero già felicissima per te :)

    RispondiElimina