domenica 1 settembre 2013

I cinquemila scrittori di Masterpiece

Ricordate del bando di concorso che avevo segnalato verso la fine di luglio relativo al concorso letterario che avrebbe caratterizzato le novità di palinsesto del prossimo autunno televisivo di Rai Tre: Masterpiece, quando la televisione sposa la letteratura?   

Be’ ora non so se qualcuno ha letto e si è servito del mio articolo, ma concluso il primo passo dela selezione con l’invio delle opere risultano che gli aspiranti scrittori in lista sarebbero quasi 5.000, per un totale di 1 miliardo e 270 milioni di battute e 4,27 GigaByte di dati. 

Gli scrittori esordienti che hanno inviato il loro libro nel cassetto sono per due terzi uomini e per un terzo donne, con la fascia di età più rappresentativa compresa tra i 30 e i 40 anni. Lo scrittore più giovane avrebbe quattordici anni, mentre il più anziano ne avrebbe novantuno. 

I generi più trattati, guarda caso sono il fantasy e il romanzo sentimentale, che precedeno nell’ordine le autobiografie, i libri gialli, e via di seguito tutti i romanzi (drammatici, di formazione, storici, sociali e psicologici), poco trattati sarebbero i thriller, i romanzi di fantascienza e di avventura.  

Il programma Masterpiece partirà domenica 10 novembre su Rai3 in seconda serata, per poi toccare il clou del talent vero e proprio con le otto puntate previste, in prime time a partire dal 14 febbraio 2014

Saranno queste otto puntate, con la presenza di una giuria ancora in fase di definizione, a decretare il vincitore. 

Vincitore che sarà pubblicato dalla casa editrice Bompiani (in coedizione con Rai Eri) con presentazione al prossimo Salone del Libro di Torino. 

8 commenti:

  1. Ma i concorrenti devono stare chiusi in una casa gestita dalla Marcuzzi o devono farsi insultare costantemente dalla Maionchi?

    RispondiElimina
  2. Ferru, leggo che tra questi scrittori la maggioranza è di sesso maschile. Secondo me, però, poi avremo qualche sorpresa nel sapere che in realtà sotto il nome di un uomo si nasconde la "vena" artistica di una donna. Infatti, la storia ci dice che molte scrittrici, per paura di cadere nei pregiudizi dell'uomo, si sono firmate con nomi maschili. Io ne ho trovate alcune:

    Magnus Flyte, autore di "City of Dark Magic" è lo pseudonimo usato dalle due scrittrici: Meg Howrey e Christina Lynch. La Howrey vive a Los Angeles dove è stata anche premiata come ballerina ed è l'autrice di "The Cranes Dance" e "Blind Sight". La Lynch, invece, vive in California, ha scritto per la rivista "W Magazine" ed è un'affermata autrice televisiva.

    "George Sand", il famosissimo scrittore e drammaturgo, era in realtà lo pseudonimo della baronessa Amantine Lucile Aurore Dupin;

    "J. K. Rowling" è il nome con cui è diventata famosa Joanne Rowling per aver scritto la serie di Harry Potter e La Pietra Filosofale;

    "A. M. Barnard" è stato parecchio utilizzato da Louisa May Alcott, famosissima per avere scritto "Piccole Donne"

    Le Poesie dei fratelli "Currer, Ellis e Acton Bell", furono in realtà scritte dalle tre sorelle Charlotte, Emily e Anne Brontë;

    "J.D. Robb" è in realtà lo pseudonimo della scrittrice americana Nora Roberts, autrice della serie di romanzi "In Death";

    "James Tiptree Jr", era Alice Bradley Sheldon, l'autrice di "The Girl Who Was Plugged In";

    "Isak Dinesen", alias Karen Blixen, autrice di "Out of Africa";

    "SE Hinton" era Susan Eloise Hinton, l'autrice di "The Outsiders";

    Per ultimo, ma sicuramente non ultima, "George Eliot", che era in realtà Mary Ann Evans.

    RispondiElimina
  3. mi fa piacere che ci siano nuove proposte e specialmente sul fantasy che amo particolarmente.. beh, se valido, spero possa essere tra i vincitori l'ultranovantenne..avere una mente attiva e voglia di mettersi ancora in gioco nonostante la veneranda età, beh, è da promuovere. :) ciao

    RispondiElimina
  4. Che vinca il migliore! Caspita che numeri!

    RispondiElimina
  5. Ecco finalmente in tv qualcosa d'istruttivo da vedere e buona fortuna tutti i partecipanti

    RispondiElimina
  6. Spero solo che vinca VERAMENTE il migliore ...in bocca al lupo a tutti i partecipanti !

    RispondiElimina
  7. chissà ch enon ci sia qualcuno che ha pertecipanto leggendo la tu apubblicità???

    RispondiElimina
  8. Mi spaventa un po' il fatto che il fantasy sia uno dei generi più scritti, dentro a questa etichetta spesso si nascondono storie davvero assurde.

    RispondiElimina