martedì 24 settembre 2013

Doctor sleep di Stephen King e gli psicopatici del web

Esce oggi sul mercato americano Doctor Sleep di Stephen King, il sequel di Shining. Non so come possa essermi venuto in mente di associare Danny Torrence agli psicopatici montati che infestano il web. 

Sì, lo giuro, spero proprio che questo post più che a incrementare le vendite del nuovo romanzo del Re riesca a fare innervosire quelli idioti psicopatici rosiconi e pieni di invidia che commentano in maniera anonima e insultano la gente attraverso blog, forum e siti (credo di non essere l’unica vittima del fenomeno e lo scrivo ridendo). 

Allora prima di tutto codesti fenomeni da baraccone dovrebbero sapere che sul mio blog e che su molte altre piattaforme viene usata la moderazione ai commenti, questo sta a significare che prima di essere pubblicato un commento viene vagliato. 

Ora, nel mio caso, premetto che non faccio censura e mi limito a non pubblicare i commenti anonimi (anche se validi), i post che pur essendo firmati possono risultare offensivi verso qualcuno, i post di spam puro, ma tornando al punto di partenza cestino immediatamente quando si presentano degli emeriti imbecilli che, immagino, sperano di trovare qualche momento di gloria scrivendo quello che capita e infarcendo il commento con frasi ingiuriose e volgari o con critiche da malati mentali. 

A parte il fatto, suppongo, che un simile comportamento stia davvero a indicare la latenza se non la presenza di qualche malattia di ordine psicologico (nella prima ipotesi fatevela diagnosticare, nella seconda fatevi invece curare) ma non serve a niente comportarsi così. 

Che senso ha insultare una persona o delle persone che poi nella maggior parte dei casi si farà o si faranno delle grasse risate alle vostre spalle essendo del tutto al sicuro dietro la moderazione? 

O peggio ancora che gusto ci potreste trovare in un simile comportamento quando sarete i soli a non trarne giovamento (a me per esempio questo piccolo problema ha ispirato un post)? 

Sappiate che come anonimi nessuno può menzionarvi o neppure citarvi e quindi siete delle complete nullità. 

Offendere dietro l’anonimato è indice di bassissima autostima, come l’essere invidiosi e incolpare gli altri dei propri insuccessi. 

Quindi se volete crescere e se proprio volete interagire commentate come fa tutta la gente normale e vedrete che ci guadagnerete in salute… 

Buona giornata!


11 commenti:

  1. Parli ai troll? Non capiscono mica l'italiano, loro. E se rispondi loro in trollese, ci vanno a nozze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Dino, ma come fanno andare a nozze se non hanno l'invito?

      Elimina
  2. Vedo che gli imbecilli impazzano un po' ovunque...
    "Non ragioniam di loro, ma guarda e passa...". Nel senso che non vale la pena neanche nominare questi illustri sconosciuti che non hanno altro da fare...d'altronde resteranno nient'altro che anonimi. In tutti i sensi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Post esperimento e utile anche per segnalare l'uscita di un libro

      Elimina
  3. Il fatto è che l'uomo cerca sempre di primeggiare sugli altri. La cosa in se stessa è positiva in quanto la società si evolve grazie alle idee lungimiranti di alcune persone che mettono la loro intelligenza a disposizione degli altri ricevendone i giusti elogi. Poi ci sono quelli ugualmente a caccia di consensi ma che l'unica cosa che riescono a mettere a disposizione degli altri è la loro ignoranza...

    RispondiElimina
  4. Forse io sono fortunato: tra le (poche) centinaia di visitatori giornalieri del mio blog, quasi mai è arrivato il troll, il cafone, l'iìdiota, il montato.
    Una volta ricordo che eliminai il commento di un neofascista piuttosto gasato, un'altra volta un paio di tizi che pubblicizzavano a scrocco la loro attività, e un altro paio alzai appena il tono per richiamare all'ordine due commentatori un po' troppo arroganti con chi aveva commentato prima di loro.
    Ma, onestamente, anch'io lo vedo come un falso problema: sta gente la si elimina con un click, e se persiste, si prende il suo IP e gli si fa fare il giro del pianeta.
    Perché le buone maniere valgono dovunque, nell'universo, per come la vedo io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La penso come te... ma in futuro potrei anche servirmi del risultato di certi post per trattare argomenti un po' più complicati

      Elimina
  5. ma qualche tempo fa non eri tu a dire che volevi un troll? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Acqua passata, con la moderazione non hanno senso, sono del tutto inutili... e stupidi se commentano

      Elimina
  6. ah! Jack Nicholson interpretò egregiamente la sua parte in Shinning... vogliamo ricordare anche Norman Bates? terribile! Loro sì che come psicopatici hanno un senso! :D in quanto agli psicopatici che nel web fanno i ganzi offendendo e anche in maniera anonima, beh, su loro caliamo un velo pietoso.. anzi un pesante drappo!!

    RispondiElimina