martedì 30 luglio 2013

Wicked Paradise, Il paradiso diabolico di Jeroen van Den Bosch

In diverse storie e romanzi di fantascienza è già possibile un simile approccio sessuale (vero Philip Dick?) e quando uscirà anche in Italia - secondo le previsioni nel 2014 - avrà il romantico nome di Paradiso diabolico ma intanto Wicked Paradise è già salito agli onori della cronaca promettendo di essere il primo videogame erotico mai realizzato. 

Secondo il suo ideatore, il belga Jeroen van Den Bosch, creatore di una azienda start-up che ha come obiettivo lo scopo di mettere a punto ciò che nessuno è sinora riuscito a realizzare, cioè un video giochi per soli adulti, il suo lavoro non può essere definito un porno ma un vero approccio a contenuto sessuale ed erotico. 

La differenza l’ha spiegata lui stesso alla emittente televisiva americana Nbc: 

Il porno è qualcosa che si guarda, qui noi realizziamo qualcosa che si fa. Abbiamo migliaia di giochi sparatutto molto ben progettati che propongono emozioni negative, terrore e paura. Ma disponiamo molto raramente di tentativi di creare emozioni positive come la passione, la seduzione e l'amore. 

Occhiali e cuffie, dice Van Den Bosch, saranno lo strumento principe per vivere quelle sensazioni che nella vita fanno venire i brividi sulla pelle. 

Gli esperti del settore si dicono perplessi sul successo di questo gioco in quanto richiede l’utilizzo di strumenti Tecno e non sarà del tutto rilassante ma piuttosto impegnativo. 

Bah, vedremo! Mi spiace solo non poterlo mettere tra i miei Primati letterari o sì?

3 commenti:

  1. Adesso anche i video game erotici. Forse un libro erotico e' meglio.

    RispondiElimina
  2. Beh, non so come sia questo ma di sicuro non sarà il primo videogame erotico...
    il primo menzionato in questo articolo è del 1981! :-)
    http://multiplayer.it/articoli/121471-il-girone-dei-lussuriosi.html?piattaforma=pc
    Il Moro

    RispondiElimina