domenica 7 luglio 2013

Brad Pitt, Angelina Jolie, World War Z e lo scaffale dei libri

Il post con i libri preferiti di Johnny Depp non è andato male e allora pensare di realizzare un articolo con gli autori preferiti da Brad Pitt, mi pareva una cosa abbastanza carina e interessante. 

Un po’ perché di Brad Pitt, in questi giorni - complice il film World War Z di Marc Foster tratto dal romanzo da Maximillian Brooks ( a proposito mica sapevo fosse figlio di Mel) - si parla molto e un po’ perché scovare i gusti letterari delle star e dei personaggi pubblici mi diverte, inoltre, una volta tanto farei contento le appassionate del divo americano. 

Il guaio e che non posso fare una lista di libri, perché al buon Brad se chiedi quale sia l’opera letteraria che preferisca va subito al sodo e ti dice senza esitazione che adora tutti i lavori di Cormac McCarthy

Un doppio problema: uno perché non posso mettermi a stilare la lista dei libri pubblicati da Cormac McCarthy nonostante anche per il sottoscritto sia molto di più di un semplice autore, due perché senza titoli c’è il rischio che l’articolo diventi troppo corto e allora per rimediare sono andato a investigare e a ricercare anche quali sono le opere preferite dalla sua deliziosa moglie. 

Ci può stare no? 

Be’ una delle passioni letterarie di Angelina appare lampante da una frase tatuata sul suo avambraccio: la citazione del drammaturgo, scrittore, sceneggiatore e poeta statunitense Tennesse Williams, A prayer for the wild at heart kept in cages (Preghiera per gli spiriti liberi tenuti in gabbia) dice molto di lei, ma c’è un libro che Angiolina ritiene molto più importante un libro scritto da Mj Trow, Vlad the Impaler: in Search of the Real Dracula

Che abbia qualcosa a che fare con al sua esistenza ribelle e tagliente prima che si trasformasse in una donna baby-making e dedita alle problematiche umanitarie. 

In ogni caso io tendo più a legare con i gusto del buondo eroe del cinema. E voi?

9 commenti:

  1. ti dirò che mi sento un pò più vicina ai gusti di lui piuttosto che a quelli della Angelina, e non apevo che il figlio di Mel Brooks fosse proprio lo scrittore del libro da cui è tratto world war z. Il prossimo post sui libri amati da chi sarà?

    RispondiElimina
  2. Sono favolosi... non sapevo il significato dei tatuaggi di Angelina... Comunque penso che siano cose della sua vita privata. In quando a Pitt .. mi piace la sua scelta .

    RispondiElimina
  3. Li adoro a tutti due ma me trovo più vicina ai gusti di Angelina

    RispondiElimina
  4. A me è sempre piaciuto Brad Pitt, sin da quando ero piccolissima! L'ho amato in Vi presento Joe Black e concordo con la sua scelta.

    RispondiElimina
  5. " E in mezzo scorre il fiume" un al solito mediocre Brad Pitt con la splendida regia di Redford :-)

    RispondiElimina
  6. I miei gusti si sposano con la Jolie..se non altro per le persone che frequenta... :p Quanto ai gusti letterari, spero che quelli di Cloney siano migliori. ;)

    RispondiElimina