martedì 2 luglio 2013

Blogger: Google Reader te salutant

La sua vita è durata neanche otto anni, essendo stato inaugurato il sette ottobre 2005 dai Google Labs di Mountain Wiew, per uscire poi dalla versione beta il 17 settembre 2007. 

Ieri, però, dopo che il 13 marzo 2013 Google ne aveva annunciato la chiusura del servizio a causa del suo declino, Google Reader, il servizio di news feed apprezzato e utilizzato dai blogger di tutto il mondo ha cessato di esistere. 

Richard Gingras, direttore della sezione News & Social di Mountain View, in un'intervista ha giustificato l’addio dell’aggregatore con l’avvento degli smartphone e dei tablet, fattore che ha causato un cambio di abitudini da parte degli utenti: dal suo punto di vista adesso le notizie verrebbero consumate a spizzichi nel corso della giornata in netto contrasto con quanto si era abituati a fare con il sistema Rss

Tuttavia, nonostante queste considerazioni tecniche lo spazio lasciato vuoto da Google Reader è appetito di molto grosse società High tech. In testa ci sono Digg e Facebook

Digg ha già preparato un suo feed reader che ha debuttato in versione online e mobile lo scorso 26 giugno. 

Ma anche il social network di Mark Zuckerberg avrebbe pronto il suo Reader: un sistema che permetterebbe agli utenti di costruirsi un giornale su misura grazie alla condivisone delle notizie, selezionate e ordinate in un formato adatto al mobile. 

Dalle indiscrezioni che girano facebook ci starebbe lavorando da un anno, con il proposito mica tanto celato di portare dalla sua parte quella grossa fetta di utenti che rimarrà orfana di Google Reader

Be' vedremo di cavarcela lo stesso!

12 commenti:

  1. Son passato a Feedly già da qualche mese e mi trovo molto bene. ^^

    RispondiElimina
  2. Incredibile, sono sempre l'ultimo a sapere le cose. Solo adesso so dell'esistenza di questo aggregatore...

    RispondiElimina
  3. uh quante cose non conosco ,ma capiscimi tre anni fa neanche sapevo accendere un pc ,ho fatto un pò di strada no ^_^

    RispondiElimina
  4. non lo conoscevo sono blog da poco più di 4 mesi

    RispondiElimina
  5. Se Google ha presso quella decisione è perché in realtà non era più commerciale e non entrava più nella sua politica di mercato, dispiace per gli utenti che si erano abituati a Google reader. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. sono passata Feedly ma ci sono altre applicazioni interessanti

    RispondiElimina