sabato 13 aprile 2013

Non farti influenzare da Klout

Altro articolo dedicato al mondo dei social network. Come avevo annunciato in uno status di facebook oggi tocca a Klout

Klout è un social network ancora giovane nel mondo della rete essendo stato lanciato nel settembre del 2009. Il suo fondatore è un certo Joe Fernandez

La caratteristica principale del sito è quella di valutare - con una scala che va da 0 a 100 - il grado di interazione dei singoli utenti utilizzando come base i loro profili Facebook, Twitter, Google +, LinkedIn, Pinterest, Tumblr e via di seguito, ma non mancano nelle influenze le citazioni su Wikipedia

Tanto per fare un esempio pratico, pare che nel Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo ci siano almeno una decina di personaggi con un coefficiente superiore a 75, ovvero con un’influenza capace di attingere da un bacino di circa centomila persone. Mica male! 

Ora nonostante lo scetticismo che ruota attorno alle indicizzazioni di questo giovane social network, negli Stati Uniti lo score Klout sta diventando un valore discriminante in alcuni settori e pare venga utilizzato anche dai cacciatori di teste nel mondo del lavoro. In fondo alla base c’è un’idea commerciale per niente malvagia perché individua gli utenti più influenti da utilizzare come veicoli di marketing. 

Insomma un utente con alte capacità di influenza potrebbe rivelarsi un ottimo sponsor per un prodotto se decidesse di raccomandarlo ai suoi lettori mediante tweet, post pubblicitari e altri arenicoli tecnologici - sembra del tutto lampante. Naturalmente l’utente in cambio di questa attività pubblicitaria riceve un vantaggio (PERK), sotto forma di prodotti omaggio, sconti etc… etc… 

Ora il sistema dei PERKS è già utilizzato da grandi aziende americane, mentre come al solito presenta molte perplessità ad attecchire presso le aziende nostrane. 

Ma noi lo sappiamo che siamo tipi tosti e che non ci facciamo influenzare tanto facilmente. 

O siamo soltanto dei presuntuosi ritardatari?

10 commenti:

  1. SIAMO INDIETRO, COME AL SOLITO, ALTROCHè...

    RispondiElimina
  2. Direi che c'è già abbastanza pubblicità travestita da informazione nel web italiano. Ci manca solo questo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ma questa non è pubblicità, ti scelgono solo se hai punteggio alto

      Elimina
  3. Va però detto che lo score aumenta anche in presenza di trollaggio o altri trucchetti.
    Esempio: metti che io difenda chi usa gli animali come cavie per esperimenti e posti tale pensiero fu Facebook, avrò migliaia di interazioni, perlopiù negative, ma il klout crescerà comunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora capito bene come funziona, a volte mi sale quando penso dovrebbe retrocedere

      Elimina