martedì 2 aprile 2013

Dieci aiuti per il blog

Secondo post che si collega con l’altro articolo di settimana scorsa dove accennavo ai Gli errori più comuni di un blogger

Oggi è la volta un post dove, in maniera del tutto personale, racconto la mia esperienza nell’uso di strumenti, social e aggretori utili per segnalare le proprie notizie. 

Come al solito non ho nessuna intenzione di fare il professore, ma voglio rendervi partecipi dei risultati ottenuti in questi anni di blogging, naturalmente non presento una classifica di merito: 

1 - Twitter: l’uso di twitter mi lascia molto perplesso. È successo che il blog abbia ricevuto e centinaia di accessi in poche ore con post di poco impatto popolare, dal mio punto di vista, mentre con altri, con più potenziale il risultato ha lasciato a desiderare. Credo di non saperlo ancora usare in maniera corretta. Il mio consiglio è quello di twittare sempre argomenti in tema con il blog personale e possibilmente evitare tweet stupidi 

2 - Profilo Google Plus: l’estate scorsa credevo che google plus mi avrebbe rivoluzionato gli accessi al blog. Purtroppo mi sbagliavo, con il passare del tempo il suo uso si è mostrato un fuoco di paglia. Gli accessi sono limitati, Pensavo che il grande numero di g + ricevuti mi avrebbe fatto salire di Rank, ma credo sia soltanto un’illusione. 

3 - Pagina Google Plus del Blog: quasi del tutto inutile, la uso pochissimo, ma c’é. 

4 - Profilo Facebook: la sensazione è che quando avevo pochi amici le cose andassero meglio, adesso è quasi inutile sperare di ricevere qualche visita al blog. Lo trovo utile per fare conoscenza e approfondire i contatti, e da escludere l’uso professionale. 

5 - Pagina Facebook del Blog: l’esatto contrario del profilo, con quasi duemila Mi piace iscritti, riesco a raccogliere un cento, duecento visite giornaliere. L’afflusso e di circa il 5, 10 per cento, poco ma corrisponde in pieno alla analisi di mercato sull’uso delle pagine. Sono molo soddisfatto di servirmene e sono stimolato a fare sempre meglio. 

6 - Linkedin: credo abbia del potenziale, ma non so ancora servirmene. 

7 - Oknotizie: con questo aggregatori di notizie ho avuto le prime esperienze di boom di visite. Certo è successo qualche anno fa, ma per circa sei sette mesi ne ho abusato. Bastava azzeccare il momento giusto per postare la propsia notizia e si potevano raccogliere qualche migliaio di visite in mezza giornata. L’handicap e che porta molte visite casuali e poi sono convinto che il suo eccessivo penalizzi la crescita del blogger in temrini SEO. Difatti non lo uso più. Le regole seguite dagli amministratori del sito sono sempre più cariche di pignoleria 

8 - Zic Zac, Diggita, Fai informazione e altri: niente in confronto a Ok Notizie, solo Zic Zac e Blogantropo fanno qualcosa, gli altri visti dalla mia esperienza sono pressoché una perdita di tempo inutile. 

9 - Liquida, Ebuzzing: i numeri sono limitati, ma con questi portali non è necessario faticare, ci pensa il loro servizio a prendere l’articolo del blog e a segnalarlo all’interno delle loro pagine. Non si capisce la dinamica, ma a volte con un po’ di fortuna si hanno risultati stupefacenti

10 - Networkedblog: sto ricominciando a usarlo, è comodo e mi permette di giostrare le notizie come meglio desidero sulle varie bacheche dei social, l’avevo abbandonato con l’avvento di Ok, ma ora mi sto ricredendo.


Forse c’è ancora dell’altro, posso aver dimenticato qualcosa. È ovvio quello che scritto non è legge, per qualcuno i risultati possono essere del tutto opposti. In do il mio desiderio sarebbe quello di essere letto senza bisogno di spammare in mezzo mondo, ma ci vuole pazienza per questo, come in tutte le cose :-)

39 commenti:

  1. Il 7 e l'8 non li uso perché non mi hanno mai portato visite né altro. Dipende da ciò che pubblichi neò blog. Sono più adatti al gossip che a blog culturali.
    Networkedblog non lo conosco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma ci sono anche aggregatori di blog culturali

      Elimina
  2. Grazie mille per i suggerimenti, ne farò tesoro :)

    RispondiElimina
  3. Non uso nulla di tutto ciò se non Twitter o.o ma solo perché mi diverte tanto xD

    RispondiElimina
  4. zic zac purtroppo non riesco a trovare categorie valide per i miei post...per il resto le tue info sono molto utili!!!

    RispondiElimina
  5. Ok notizie l'ho abbandonato da tempo, quando amministratori e utenti hanno iniziato a farsi la guerre su stupidaggini. Peccato perché anni fa era un buon aggregatore e portava molte visite "oneste".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, hai ragione riguardo a Ok
      Non si rubava nulla qualche mese fa

      Elimina
  6. ... Madonna, io neanche so di cosa tu stia parlando °___°
    Mi fermo a Twitter e Fb, il resto è tecccnologggia spinta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhah, be' tanto secondo me nulla batte facebook e Twitter come aiuto al traffico

      Elimina
  7. Grazie dei consigli, non conoscevo Networkedblog.

    RispondiElimina
  8. Da quando sto su tumblr me ne strafrego di tutto. Tanto non arrivano visite comunque, ahaha :D

    Caso mai riaprissi un blog più serio, su wordpress o su blogspot, una cosa è certa: di questi fattori bisogna tenere conto. Twitter è dispersivo, facebook risponde alla regola della proporzione 10 a 1, plus sembra morto di nuovo, linkedin non serve a nulla se non a trovare lavori migliori - ma questo non riguarda i comuni mortali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La situazione su Plus potrebbe cambiare se google decidesse di rendere rilevanti i profili personali degli autori...

      Elimina
  9. Anch'io ho utilizzato, si può dire da sempre, i vari sistemi di editoria sociale, tra cui quelli che tu hai citato e alcuni li ho trovato discretamente utili. Naturalmente non ho intenzione di "spammare" su quale sia il mio aggregatore di notizie preferito, che ovviamente molti miei amici già sanno ;-). Vorrei solo far presente che a volte il blogger, per la fretta, usa "copiare e incollare" sia il titolo che parte del post creando un "doppione" che i motori di ricerca web evidentemente non gradiscono. Sarebbe preferibile cambiare "leggermente" il titolo e perdere qualche minuto per spiegare perché l'utente dovrebbe leggere il post originale ... Per il resto non può che apportare benefici :-)

    RispondiElimina
  10. Bella guida, Google plus tra l'altro si accorge qnd i + sono forzati non naturali, prima infatti uno del forum di plus mi spiegava perché su 175 + di google ero tornato a 66. Provo a dare una occhiata a Networkedblog, gli altri già li conosco. Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego - il danno di google plus è la forzatura

      Elimina
  11. Per una che ha aperto il proprio blog da meno di un mese, le tue info a riguardo sono ben accette :-) Per ora sfrutto i G+ e facebook... pian piano provero' con altro poi ti diro'. Grazie!

    RispondiElimina
  12. ... e di TWOORTY cosa ne pensi? Lo usi?

    RispondiElimina
  13. ferru!!!!!!
    google plus è utile soprattutto per l' autorship: tu che punti molto sulla tua "personalità" di blogger la devi assolutamente attivare, se già non l' hai fatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. visto! ;-)
      a me ha fatto aumentare le visite per davvero... non una caterva ma comunque sensibilmente

      Elimina
    2. Io lo credevo, ma è stato un fuoco di paglia. google mi sembra capriccioso

      Elimina
  14. Credo che la tua analisi sia corretta (a parte il punto 10 che non conosco e quindi non so valutare). In generale il vero problema è che il traffico migliore è quello "organico" che non si può stimolare forzatamente con i social o con gli aggregatori.

    RispondiElimina
  15. Tra essere e apparire scelgo la via di mezzo: SCOMPARIRE .
    Buon lavoro, grande Ferru!

    RispondiElimina
  16. Molto interessante la tua info, grazie mille

    RispondiElimina
  17. grazie per i tuoi utili consigli per una principiante come me,tua nuova follower

    RispondiElimina
  18. grazie per i tanti consigli alcune cose non le conscvo ancora

    RispondiElimina
  19. credo che ognuno di questi abbia delle potenzialità se usati correttamente, ma io sono ancora all'inizio per conoscerle tutte, quindi i tuoi consigli mi saranno molto utili

    RispondiElimina