sabato 23 marzo 2013

Uno Stephen King interattivo

Molto probabilmente sarà uno dei best seller del prossimo Natale, visto che la data di pubblicazione è fissata per il prossimo 24 settembre. Naturalmente sarà un best seller per i lettori di lingua anglosassone, visto che io purtroppo non so nulla in merito all’uscita delle versione italiana del romanzo. 

A proposito di quale romanzo sto parlando? Ma di Doctor Sleep, naturalmente, il seguito di Shining, l'attesissimo sequel di uno dei libri più popolari del maestro dell'horror all'americana. 

Penso che tutti conoscano la storia ambientata nell'inverno del 1976-77 che ha per protagonista Jack Torrance, un’insegnate che dopo aver ha perso il proprio lavoro d'insegnante per aver aggredito uno studente accetta un lavoro offertogli da un amico. 

L’uomo si trasferisce all'Overlook Hotel, un imponente albergo con centinaia di stanze, costruito all'inizio del secolo, che domina le alte montagne del Colorado, a 65 chilometri dal prossimo centro abitato. Jack accetta la proposta e porta con sé la moglie Wendy e il figlio Danny di cinque anni... 

Be’ leggete il libro se non lo avete fatto oppure guardatevi il film portato sul grande schermo dal regista Stanley Kubrick

Intanto, però,  il conto alla rovescia del sequel è iniziato con una copertina interattiva messa on line, dall'editore britannico Hodder and Stoughton responsabile della versione destinata al Regno Unito, dove spicca un gatto bianco dagli occhi lucferini avvolto in una rarefatta nuvola di fumo. 

La copertina interattiva si può vedere alla pagina facebook 


e anche al sito dedicato 


un sito contenente una serie di contenuti extra come un video in cui Stephen King legge un estratto del romanzo. Inoltre c’è la possibilità di prenotare copie del libro e di ricevere novità  via Twitter. 

Non perdete tempo fan di King.

4 commenti:

  1. Oh, mamma. Ma è davvero sicuro King di questa operazione? Speriamo bene... il riskio è altizzzimo.

    RispondiElimina
  2. Cazzarola.
    Un seguito per Shining?
    Peeeeeerò.

    RispondiElimina