lunedì 25 marzo 2013

Stielers Handatlas: il primo vero Atlante Universale

Io amo la geografia. A scuola, quando valeva, è sempre stata una delle mie materie preferite. Non mi sono mai lasciato scappare un testo o un Atlante che presentasse qualche nuova cartina o che mi mettesse al corrente di qualche novità geopolitica. 

Ora, può darsi che non sia più così, anzi non è più così, la memoria fa difetto, ma fino a qualche anno fa grazie all’uso dell’Atlante sapevo tutte le capitali del mondo. Per la precisione sapevo molte più cose relative alla geografia mondiale. 

Con questo presupposto era ovvio che prima o poi mi sarei preoccupato di inserire anche un primato letterario che riguardasse questa tematica. 

Dunque, facendo un passo indietro sembra che nel II secolo Claudio Tolomeo, astronomo egiziano, raccolse una serie di 27 carte, serie che verrà più volte ristampata e arricchita con le scoperte geografiche più recenti. 

Tuttavia il primo vero Atlante Universale tuttavia è  un'opera che nel 1815 Stieler propose di pubblicare per l’Istituto Perthes. Stieler intendeva realizzare un atlante che si distinguesse oltre che per la praticità del formato, anche per una maggiore precisione, chiarezza e completezza. 

Fu così che nacque  lo Stielers Handatlas, un’opera formata da 50 tavole, realizzata con un’adeguata scelta e regolarità della proiezione e della scala, molto curata sia per quanto riguardsa la carta usata e il tipo e della stampa, oltre alla colorazione e il prezzo contenuto. 

L’Atlante fu dato alle stampe in fascicoli tra il1817 e il 1823 e riscosse col tempo un notevole successo, anche oltre la morte dell'autore, avvenuta nel 1836.

11 commenti:

  1. Quanto era bello l'atlante, solo che ora per via di internet nessuno più li utilizza è un vero peccato :(

    RispondiElimina
  2. Che tempi quelli dell' atlante

    RispondiElimina
  3. Che belli gli atlanti, le cartine, le descrizioni poeriche dei luoghi!

    RispondiElimina
  4. ..che bei tempi!!! mi ha fatto tornare in mente i tempi della scuola!!! ora con internet la magia dei libri è quasi totalmnete sparita!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io con gli atlanti ho sempre perso la testa

      Elimina
  5. Ne avevo di diversi tipi anche quello storico, ne ero innamorata, ora invece tt su internet

    RispondiElimina
  6. che bello l'atlante quante volte sono stata a contemplarlo

    RispondiElimina