giovedì 7 febbraio 2013

Ciao ciao visite

Consueto resoconto statistico con quello che è successo il mese di gennaio 2013. Il blog ha superato i 50.000 contatti, con una giornata record da sempre con 3.000 contatti registrata l’otto gennaio. 

In teoria con questi numeri bisognerebbe essere contenti, in realtà non è così, perché da qualche giorno le visite sono in calo. A quanto pare il nuovo criterio di gestione delle immagini messo in atto da Google mi sta un pochino penalizzando. 

Non in maniera esorbitante sia chiaro, mediamente siamo attorno al dieci per cento in meno, ma è naturale che cercare di portare a casa certi numeri obblighi a utilizzare maggiormente i social e a bruciare sempre più tempo. Social che continuano comunque a dirmi soddisfazioni: in primis la pagina facebook in crescita costante e twitter.  

Ecco comunque quali sono i post più visti del mese di gennaio 2013:  

Al primo posto abbiamo l’intervista a Davide Roma: Davide Roma e Il bacio di Jude 

Al secondo posto abbiamo il post: I tre puntini su un po’ 

Al terzo l'articolo Soldi e libri, cusioso sondaggio per verificare quanto si spende per la cultura.

Al quarto posto abbiamo l’articolo: Tre domande sul nuovo anno

Al quinto posto Qualcosa sta cambiando - post realito al nuovo header e al nuovo corso lifestyle del blog.  

Be’ non ho altro da dire, casomai ditemi voi come siete emessi con le visite

10 commenti:

  1. beh complimenti si vede che il tuo impegno ed il tuo lavoro sta venendo premiato ,in reaktà non ho ben capito cosa ti sia successo ma spero di raggiungere anche io prima o poi i tuoi picchi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che occorra qualche settimana prima di capirlo

      Elimina
  2. Su questo argomento ho una convinzione personale e riguarda "la soddisfazione" di vedere in crescita le proprie pagine su Facebook, Twitter, ecc. Io sono convinto che siano proprio loro, i Social Network a "succhiare" linfa dai blogger e non il contrario. E' chiaro che questo, a Google non vada giù. Per quanto riguarda le immagini, credo che meno si condividono sui Social e meglio è. :-)

    RispondiElimina
  3. Complimenti per i risultati :)

    RispondiElimina