venerdì 1 febbraio 2013

Profumo letterario

Sabato mi hanno regalato un profumo. Un profumo particolare e popolarissimo un tempo tra le stelle di Hollywood: Audrey Hepburn, David Niven e Cary Grant in primis. 

Per qualche strano motivo mi sono messo a cercare in rete l’associazione profumi e letteratura e mi sono imbattuto in un articolo di Amanda Nelson postato su Book Riot

L’autrice dopo aver trovato un’azienda che produce un certo Dead Writers Perfume si è divertita a creare una fragranza attorno a un bel numero di autori deceduti: ecco qualche esempio da lei suggerito. 

Ernest Hemingway: acqua salata, rum, cocco e lime, il fumo del sigaro, vino spagnolo. 
F. Scott Fitzgerald: Gin, agrumi, rovere, in un flute di champagne a forma di bottiglia con pagliuzze d'oro. 
Jane Austen: tè, bucaneve e viole del pensiero, erba del prato 
Dorothy Parker: whiskey, vaniglia, mandarino, muschio bianco 
Edgar Allan Poe: Papaveri, assenzio, legno di sandalo e muffa 
Flannery O'Connor: incenso da chiesa, sapone, vaniglia, zenzero 
Jack Kerouac: sigarette, birra a buon mercato, i giovani non lavati, cuoio e odore di auto 
Le sorelle Bronte: aria di mare, primula, tè nero 
Louisa May Alcott: Abete, ribes rosso, arancia rossa, chicchi di caffè 
Lev Tolstoj: vodka, muschio, tè nero, pepe nero, cedro 
Sylvia Plath: biancheria appena lavata, vaniglia, narcisi, lavanda 
Margaret Mitchell: magnolia, tè, zucchero, fiori di gardenia 
Charles Dickens: chiodi di garofano, tabacco, patchouli, acqua brandy, acqua di fiume 
Anne Sexton: vodka martini, tabacco, verbena, menta piperita

Potete aggiungere il vostro suggerimento, naturalmente:-)

4 commenti:

  1. Io suggerirei questa fragranza dedicata ad Abraham Stoker (Dracula): succo d'aglio, una manciata di ioni d'argento, un diodo emettitore di luce macinato, il tutto in acqua santa q.b. :-)

    RispondiElimina
  2. bella la header, bravo ferruccio ;-)

    RispondiElimina