domenica 27 gennaio 2013

Twitter e Marylin

Il post che avevo in mente di postare oggi pomeriggio - per cose da domenica pomeriggio - l’ho buttato via. 

Un po’ di malessere fisico mi ha impedito di dormire la notte scorsa come avrei voluto (principio di influenza) e stamattina quando ho riletto l’articolo l’ho trovato assolutamente inadeguato alla giornata. Non lo posterò nemmeno un’altra volta perché l’ho proprio infilato del cestino del mio mac. 

Così mi trovo qui ha raccapezzare la giornata parlandovi di twitter. Sì, twitter: n servizio gratuito di social network e microblogging che fornisce agli utenti una pagina personale aggiornabile tramite messaggi di testo con una lunghezza massima di 140 caratteri. 

Ho superato i cinquecento follower, ma la particolarità consiste nel fatto che questo aumento è molto più evidente che in passato. In un paio di ani mi sono fatto quattro centinaia di segueci e ora inaspettatamente capita che questi ultimo aumentano a colpi di mezza dozzina ogni giorno. E a a volte sono nomi di grido, con centinaia di migliaia di seguaci. Giocatori del Real Madrid, scrittori nordamericani, maratonete scrittrici e altri personaggi famosi. 

Insomma, detto tra noi mi viene spontaneo chiedere a voi cosa pensate di questo fenomeno. Ora mi sembra del tutto naturale che la Marilyn Monroe che mi segue da un paio di giorni non sia lei, ma quanti personaggi reali e veri ci sono dietro un semplice account?

6 commenti:

  1. ma l'offerta di lavoro come troll è ancora valida?

    RispondiElimina
  2. É noto che sul web non sai mai l'esatta identità di chi sta dall'altro lato della tastiera.
    Io ad esempio in realtà sono uno spirito guida della foresta amazzonica che si spaccia per blogger italiano ;-)

    RispondiElimina
  3. io pure ho dei followers inaspettati, forse ti cliccano a random per poi sperare che anche tu li segua????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh, con questo post intanto sono giunti altri dieci follower da ieri sera

      Elimina