giovedì 17 gennaio 2013

Questo è il vero facebook

In rete si trovano sempre cose bizzarre e particolari e per come sono fatto io non è mica facile mantenere le distanze. Stamani a colpirmi sono le immagini di questi libri che ho trovato sul sito Web Urbanist: un sito che si occupa di urbanistica, architettura, design, arte, tecnologia e viaggi. 

L’ho scovato grazie alle segnalazioni di Scribner Book, ormai più di una fonte di ispirazione dei miei post. Questa volta a rapire la mia fantasia sono le biografie scritte sui volti e sulle teste di Anna Frank, Vincent van Gogh, Louis van Gaal e Kader Abdolah. La prima cosa che ho pensato è come sarebbe ad avere tra le mani un libro simile. 

Come ci si dovrebbe sentire a sfogliare pagine del genere. Poi mi sono detto che i libri potrebbero diventare anche delle opere d’arte in questo. Già, uno per esempio potrebbe costruire il Moby Dick di Melville come se fosse una balena in miniatura. Non so questo è il primo romanzo che mi viene in mente. 

Certo nulla in confronto alla statue biografiche che si possono avere in casa. 

Mi domando solo cosa possono costare opere simili e sopratutto che mercato potrebbero avere. Ma se li avessi visti prima di Natale e se ci fosse stato qualche libro costruito sul genere scritto in italiano - se il prezzo fosse stato accessibile - li avrei acquistati e regalati a qualche amico: avrei fatto un figurone, vero?

10 commenti:

  1. L'idea è eccellente e se il tomo è ben rifinito sarebbe come avere tra le mani una vera opera d'arte, ma, per me che sono facilmente emozionabile, aprire le pagine di un libro rilegato ad immagine dell'autore mi condizionerebbe psicologicamente e la suggestione non me lo lascerebbe sfogliare... :-)

    RispondiElimina
  2. E le biografie di Moana Pozzi o Rocco Siffredi come sarebbero? XD

    RispondiElimina
  3. Il libro inteso come oggetto d'arte, prima ancora che come tramite di trasmissione della parola scritta, è un'idea di vecchia data. Io amo i codici miniati rinascimentali, piccoli capolavori di arti figurative e calligrafia elegante (purtroppo anche le copie anastatiche hanno prezzi assurdi che non mi posso permettere).
    Il libro-ritratto potrebbe essere un'idea, anche se pure in questo in caso mi chiedo quanto verrebbe a costare al lettore finale...

    RispondiElimina
  4. di sicuro sì avresti fatto un figurone, almeno non saresti caduto nella solita scelta banale dei vestiti che finiscono nelle profondità dell'armadio

    RispondiElimina
  5. ma che bella questa idea!mi hai stupito..

    RispondiElimina