giovedì 10 gennaio 2013

I libri preferiti di David Bowie

Martedì è stato il compleanno di David Bowie - credo sia inutile aggiungere la sua storia: qualcuno non lo conosce? In questi giorni, complice il fatto che sta uscendo un suo nuovo lavoro musicale non si parla d’altro - malgrado questo avvenga nel bene e nel male (vero Fegiz?). 

Io, nel mio piccolo, gli ho fatto gli auguri sulla mia pagina facebook ma non gli ho dedicato un post sul blog come avevo fatto lo scorso anno. Poi ho trovato sul blog Bowiesattwa un articolo che parla delle sue letture preferite ed è stato naturale sfruttare lo spunto. 

Nell'articolo ci sono stralci d’interviste riguardo ai libri e una lunga sfilza di titoli. 

Ora io ho messo in elenco soltanto alcuni romanzi, dieci per la verità, tanto per creare una top ten, però la lista completa, con saggi, biografie, libri filosofici e libri musicali potete leggerla sul post originale in lingua, ma credo basta a dare un’idea delle sue passioni letterarie e dei suoi libri preferiti

Guerra e pace - Lev Tolstoj 
Visioni di Gerard - Jack Kerouac 
On The Road - Jack Kerouac 
Viaggio al termine della notte - Louis-Ferdinand Celine  
Arancia meccanica - Anthony Burgess 
White Noise - Don DeLillo 
Blu Pomeriggio - William Boyd 
Le città della notte rossa - William Burroughs 
Il Viceré di Ouidah - Bruce Chatwin 
L'insulto - Rupert Thomson

5 commenti:

  1. é un Duca anche nella lettura ;-)

    RispondiElimina
  2. Possibile che io non abbia ancora letto nulla dalla lista dell'eccelso? °A° DEBBO RIMEDIARE.

    RispondiElimina
  3. Ho sempre adorato David sotto il profilo musicale ma é camaleontico anche nelle sue letture, un artista unico e inimitabile...

    RispondiElimina