martedì 16 ottobre 2012

Oggi il vincitore del Man Booker Prize

La giuria del Man Booker Prize, premio letterario tra i più importanti del mondo - più conosciuto come Booker Prize - sceglierà nella giornata odierna il vincitore del premio che scaturirà dalla lista dei sei finalisti preannunciata sul sito ufficiale dell’organizzazione l’undici settembre scorso. I sei libri che si contenderanno la palma di vincitore dell’edizione 2012 sono: 

Tan Twan Eng, The Garden of Evening Mists (Myrmidon Books) 
Deborah Levy, Swimming Home (And Other Stories/Faber & Faber) 
Hilary Mantel, Bring up the Bodies (Fourth Estate) 
Alison Moore, The Lighthouse (Salt) 
Will Self, Umbrella (Bloomsbury) 
Jeet Thayil, Narcopolis (Faber & Faber) - l'unico presente in Italia, pubblicato da Neri Pozza. 

Si ricorda che i sei libri sono stati scelti, da una giuria presieduta da Sir Peter Stothard, direttore del Times Literary Supplement, da una longlist di dodici opere selezionate nel mese di luglio. 

Il Man Booker Prize è un premio letterario istituito nel 1968 e viene assegnato ogni anno al miglior romanzo, scritto in inglese, da un cittadino del Commonwealth oltre ad abitanti dell’Irlanda e dello Zimbabwe e ognuno dei sei finalisti riceverà come nomination un premio in denaro di 2.500 sterline, oltre a un'edizione unica e di lusso della propria opera. Il primo classificato del premio vero e proprio riceverà invece in premio ulteriori 50.000 sterline, che andranno ad aggiungersi alla quota ricevuta come finalista.

2 commenti:

  1. E' sorprendende vedere in rete le campagne pubblicitarie di The Guardian a favore dei 6 finalisti del Man Booker Prize. La giornalista Lisa Allardice, in un video, pone il caso di Will Self e spiega perché Umbrella dovrebbe vincere il premio Booker 2012.

    Così, sempre in un filmato, lo scrittore ed editore Nicholas Wroe sostiene Jeet Thayil, con Narcopolis. Mentre, Sarah Crown promuove Deborah Levy con Swimming Home. Richard Lea pubblicizza Alison Moore con The Lighthouse. Claire Armitstead, parla in favore di Tan Twan Eng con The Garden of Evening Mists e il regista e produttore Paolo Laici, prende le difese di Hilary Mantel con Bring up the Bodies...

    ... Io dico che vincerà Umbrella...

    :)

    RispondiElimina