giovedì 19 luglio 2012

Tempo di viaggi

Nel momento in cui scopro di non aver mai scritto qualcosa riguardo a certe tematiche faccio i salti di gioia. La creatività mica si trova sul comodino e quindi qualsiasi idea che sembra un pochino brillante fa brodo.

Oggi parlo di viaggi - dopotutto, per parecchi di noi, è giunto il momento di andare in vacanza. 

Non ho intenzione, tuttavia di parlare di mete esotiche o spiagge assolate, ma voglio solamente fare un sondaggio su quale mezzo di trasporto preferite viaggiare. 

Intanto vi faccio un elenco di quali sono le mie preferenze e delle esperienze ricavate a tal proposito. A ogni mezzo di strasporto ho affibbiato un voto:

Aereo - voto otto: non ho paura di volare e per conto mio rimane il mezzo di trasporto ideale. Ti porta in qualunque parte del mondo, è sicuro e non ho brutte esperienze al riguardo a parte un bagaglio finito alle Baleari invece che a Siviglia. Certo c’è l’handicap dell’imbarco, ma è superabile.

Treno - voto sei: se penso ai treni che devono utilizzare i pendolari dovrei mettere due, ma sono fortunato sotto questo aspetto, usufruisco pochissimo delle ferrovie. Capisco, tuttavia, che in Italia sono un disastro e ho buon ricordi solo di qualche viaggio fatto con il Freccia Rossa sino a Roma, per il resto è tutto da dimenticare. Non così all’estero. In Spagna e in Germania i treni sono una favola. Per sentito dire so che in Giappone sono una meraviglia. Ora, se potete e ne avete l’occasione fate un viaggio con il Salvador Dalì: è un treno spagnolo che partendo da Milano vi porta a Barcellona in una notte: uno spettacolo, magari un po’ caro, ma è da provare.

Auto - voto quattro: non la sopporto. La uso per lavoro, principalmente e poi per altre cose, a volte, se non c’è di meglio. Ma la odio. Mi è passata la mania dei motori e di quello che un auto può rappresentare, e se posso farne a meno o se trovo qualcuno che guida al mio posto ne sono particolarmente entusiasta. Ormai la macchina la uso solo per brevi distanze. Non mi passa neppure per la mente l’idea di recarmi in vacanza portandomela appresso: tassi, metro, bus, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Piedi - voto otto: ho girato a piedi Berlino, Madrid, Roma, Barcellona, Milano, Firenze, Edimburgo, Venezia, Bologna, Treviso e Bergamo. Inoltre vado a correre due o tre volte alla settimana per tenermi in esercizio. Un voto meritato.

Bicicletta - voto due: un incidente all’inizio e saluti alla bici. Non c’è altro da aggiungere.

Moto - voto tre: vedi bicicletta, malgrado il fascino che la moto riveste.

Nave - voto sei: una crociera l’avrei in preventivo ma a volte penso che potrebbe annoiarmi. Insomma alzarmi una mattina e trovarmi in mezzo al mare con la fobia dell’acqua potrebbe non essere piacevole. La farò. Di certo la farò perché alcune crociere sembrano molto avventurose, ma non adesso.

Cavallo - voto sette: per il momento non sono mai salito sul dorso di un cavallo, ma sto mettendo da parte i fondi per poter risalire tra qualche anno il corso del Missouri come un novello Lewis. Devo solo pazientare. Gli animali non mi spaventano e neppure qualche vescica sulla cosce

Ecco, facile intuire cosa preferisco e non ho in mente altri metodi di viaggio. Casomai segnalateli voi, ma soprattutto citate quello che voi preferite.

22 commenti:

  1. Il volo è il migliore, pulito, veloce ed efficace u.u

    RispondiElimina
  2. Aereo: più veloce, usato solo per raggiungere il posto, però trovo stressante e inutile il check-in.
    Auto: neanche io la sopporto, ma sogno di comprarmi un fuoristrada, uniche auto che mi piacciono.
    Moto: mai guidata, neanche il motorino.
    Bici: un giorno prenderò una mountain bike.
    Piedi: mezzo preferito, ho in mente lunghi viaggi da fare a piedi.
    Nave: presa raramente, non mi piace.
    Cavallo: a parte un ronzino montato a 16 anni, a parte i piedi che mi si sono tolti dalle staffe perché un deficiente col suo cavallo ha colpito e fatto imbizzarrire il mio, tanti saluti al cavallo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci assomigliamo come gusti, a parte il cavallo:-)

      Elimina
  3. Penso volo e poi piedi, ma dipende qual è la destinazione finale!
    La bici non l'ho più ripresa da quando me la rubarono. Prima o poi ne prenderò un'altra, probabilmente una mountain bike.
    L'auto la detesto, soprattutto nei lunghi viaggi. Purtroppo in famiglia la pensavano diversamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che siamo tutti sulla stessa lunghezza d'onda

      Elimina
  4. MI piacerebbe un sacco la moto ma non ho la patente e costa un sacco farla (ah giusto, non ho nemmeno la moto). La macchina mi piace se sono io a guidarla (spesso la guida spericolata degli altri m'infastidisce), la nave non mi fa ne caldo ne freddo (anche se una crociera me la farei volentieri) e con l'aereo ho un rapporto di odio/amore e un po' di paura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dài la prossima volta in crociera, anche io ci voglio andare

      Elimina
  5. Un giorno chiesi a mio figlio con quale mezzo di trasporto desiderava lo accompagnassi all'asilo: Aereo, treno, auto, moto, carretto... Ebbene, con mia enorme soddisfazione, lui scelse me... a cavaceci...

    :-)

    RispondiElimina
  6. Vado spesso in moto, anche se non ci ho mai viaggiato (rimedierò).
    Adoro viaggiare in treno (a parte i disservizi), il muoversi un po' antico guardando il paesaggio fuori, lasciandosi portare, avendo il tempo e il modo di scrivere.

    RispondiElimina
  7. vedo che nessuno ha parlato del treno e allora toccherà a me...
    io amo il treno, se lo decontestualizzo dai pendolarismi per andare al lavoro con i ritardi, gli scioperi, il riscaldamento guasto, il casino ecc... se devo viaggiare, avendo una vaga paura dell'aereo una ape in aereo non si è mai vista, dai, per me il treno ha una sua magia... sali, ti piazzi vicino al finestrino e vedi i paesaggi che cambiano, ti rilassi mentre scorri veloce... poi sosti in una stazione del tutto impersonale, anonima, eppure immagini la città che nasconde e poi via ancora... ma forse è meglio che ne parli nel mio blog e vi lasci volare :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, non è male, ma in Italia sono più i problemi che le belle viste dal finestrino

      Elimina
  8. no, scusa lady Simmons, nella fretta non ho visto che hai parlato anche tu del treno dicendo le stesse cose in modo più conciso... perdono e viva i treni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' per me il mio Salvador Dalì è indimenticabile e penso che pure quest'anno lo userò

      Elimina
  9. A piedi,in autobus,treno. Raramente bici ,perchè non mi va di far da tiro a segno degli automobilisti.
    Nave presa una volta,per andar in inghilterra. Non male.
    Aereo,ho un folle terrore di volare e non guido,(ma ho la patente)

    RispondiElimina
  10. Confermo: i treni in Giappone sono una meraviglia.
    Comfort velocità e pulizia.
    Quasi come un viaggio in aereo

    RispondiElimina
  11. Devo dire che in base al viaggio al tipo di viaggio e alla meta il mezzo di locomozione da preferire può variare...non disdegno nulla anche se tutto sommato preferisco l'aereo e la macchina...

    RispondiElimina
  12. Io mi muovo sempre e soltanto in auto, a meno che non ci sia il mare di mezzo!

    RispondiElimina