lunedì 4 giugno 2012

Che sia davvero il fumetto più caro del mondo?

Per il primato letterario di oggi ci spostiamo in Francia e più precisamente a Parigi dove la casa d’aste Artcurial ha battuto l’opera a fumetti più cara del mondo. A dire il vero non sarebbe corretto scrivere fumetto perché in realtà si tratta soltanto della copertina di un fumetto.

Quale?

Be’ la copertina risulta essere quella dell'albo Tintin in America realizzata da Hergé nel 1932 venduta o battuta per la bellezza di 1.338.509,20 euro.

L'opera era stata dapprima acquistata, nel marzo 2008, per 764.218 euro ma la casa d'aste era consapevole di battere in un secondo tempo il record di vendita.

E infatti è accaduto.

La copertina in questione è stata disegnata dall'autore belga con la tecnica del guazzo e inchiostro di china per la prima edizione dell’avventura del piccolo reporter, pubblicata dalle edizioni Le Petit Vingtieme nel 1932.

L'albo Tintin in America è stato in seguito ripubblicato da Ogeo nel 1934 e da Casterman nel 1935. La copertina ritrae Tintin vestito da cow boy e il suo inseparabile compagno di avventure, il cagnolino Milou, mentre dietro di loro, sullo sfondo, si scorgono un gruppo di indiani in attesa di compiere un agguato.

Al mondo esistono soltanto cinque copertine delle avventure di Tintin realizzate con la tecnica del guazzo o del gouache. Due, di cui quella messa in vendita da Artcurial, appartengono a collezioni private, mentre le altre sono conservate alla Fondazione Moulinsart.

18 commenti:

  1. Ah, poterla avere tra le mani.:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda la cosa triste è che la Fondazione Moulinsart è gestita dalla vedova di Hergè, che si è risposata poco dopo la morte dell'artista, ebbene da più parti piovono accuse o quantomeno critiche verso il modo di operare della coppia.L'accusa più frequente è quella di volersi approfittare eccessivamente del patrimonio artistico del disegnatore, per scopi economici.
      Leggendo queste notizie, qualche dubbio vienen anche a me.

      Elimina
    2. I soldi, ora come ora, stanno svalutando tutto

      Elimina
  2. Avevo letto la notizia proprio ieri! Secondo me tra qualche anno verrà rivenduta per il triplo. Come succede sempre in questi casi. Difficilmente un vero collezionista se ne priverebbe, nonostante il valore.

    RispondiElimina
  3. Cacchio... gnianche fosse van gogh... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Picasso

      ciao Eddy, mi fa sempre piacere risentirti:-)

      Elimina
  4. Un Affarone... Quasi quasi scendo in cantina a controllare i miei vecchi fumetti ;)

    RispondiElimina
  5. Accipicchiaaaa!!! Sono tanti soldi!!!

    RispondiElimina
  6. Chissà quanto vale l'originale avventura di Tintin antisovietico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'è un Tintin antisovietico?

      Elimina
    2. In un numero sì, uno dei primi. Si reca in Unione Sovietica e non è tutto rose e fiori...

      Elimina
    3. Grazie Luigi, mica lo sapevo:-)

      Elimina
  7. Io so che alla Metropolis Collectibles, specializzata in fumetti vintage e rari The Avengers # 1, scritto da Stan Lee e Jack Kirby, è stato assegnato per 250mila dollari.

    Il fumetto, che racconta le avventure di Iron Man, Thor, Hulk, Ant-Man e Wasp, è datato Settembre 1963.
    La cifra è la più alta pagata per un fumetto della serie, lievitò grazie all’attesa per il prossimo film della Disney proprio sui Vendicatori ed alla rarità della copia, l’unica attualmente sul mercato.

    Pertanto devo dare una brutta notizia a chi crede di avere un piccolo tesoro in casa solo perché possiede il numero uno di Tex del 1948 o il numero uno di Zagor del 1961.

    Questi albi valgono molto, molto meno. Ha un certo valore invece il numero uno di Dylan Dog, ma siamo sempre molto, molto lontani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora con i miei 500 tex per ora non ci faccio nulla?

      Elimina