domenica 13 maggio 2012

Viva la mamma

Sono stato indeciso sino a un click fa. Non sapevo se postarlo o meno. 
Boh, forse perché per un maschilista come il sottoscritto suona in modo terribilmente falso. O forse no. 

Forse non è vero che sono così maschilista è magari il post teneramente dolce per un attimo intenerisce anche la parte femminile di lettrici che segue il mio blog. Non lo so! Forse non avevo idee di cosa scrivere e forse, forse, l’ho scritto troppe volte.
Boh!

Però un piccolo pensiero dedicato alla mia e a tutte le mamme del mondo volevo farlo, e l'ho fatto. Per me basta questo, ma voi se lo desiderate potete fare anche qual cosina in più. Magari per chi è solito navigare.

Unicef shop, il sito di acquisti online del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia, per esempio ha preparato per la Festa della Mamma una serie di proposte dai 5 ai 70 euro.
Si va dai portachiavi alle tazze da latte, dalla biscottiera allo scialle di seta e cotone bio (70 euro). 

Ma ci sono anche le azalee oggi nelle piazze. Azalee che l’associazione per la ricerca sul cancro venderà per raccogliere fondi utili a sostenere gli studi nei confronti della malattia che ancora oggi fa più paura di tutti.

Chi vorrà contribuire potrà farlo acquistando dei semplici fiori da donare alla propria mamma.

Sono davvero un falsone di prima categoria? Be’ pensate quello che vi pare ☺
In fondo anche Bennato ha dedicato una canzone alla mamma e anche se non mi piace la embeddo.


13 commenti:

  1. A volte basta anche solo un sorriso per una mamma. Auguri :)

    RispondiElimina
  2. Auguri a tutte le mamme del mondo e a chi lo diventerà presto! XD

    RispondiElimina
  3. Ho scritto una poesia alla mia mami e il suo abbraccio di ringraziamento è stato meravigliosamente bello! :D
    Viva le mamme!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava, ma l'hai postata sul blog?

      Elimina
    2. No, no... è solo per la mia mami ;)

      Elimina
  4. La tua cortesia merita sicuramente un sollecito riscontro e credo che, nulla è più importante di colei che ci ha permesso la vita. Per quanto mi riguarda, è motivo di orgoglio poter inserire quel qualcosa che abbia la spontaneità dell’amore. L’unico con l’A maiuscola. Grazie . Asia

    RispondiElimina
  5. @Asia: non è l'unico. C'è anche quello dei Padri, che troppo spesso viene dimenticato. ;)
    Venendo alla mia mamma, ogni tanto ci penso.
    Poco, ma almeno una volta al giorno.... e credo sarà così per sempre.
    Non era la madre migliore del mondo. O magari sì, chi lo sa.
    È praticamente impossibile dirlo "dall'interno".
    Ma, come dicevano in Lost, "Quel che è successo è successo".
    Mi permetto solo di lanciare un ammonimento a tutte le madri (o future tali) in ascolto: vogliate bene ai vostri figli... ma non esagerate.
    Esiste anche un eccesso d'amore, potete scommetterci quello che volete.

    RispondiElimina