lunedì 7 maggio 2012

I 100 libri più influenti mai scritti

Ero alla disperata ricerca dello scrittore più influente della storia e non c’è stato nulla da fare: speravo mi uscisse Omero.

Invece, non sono riuscito a trovare nulla, in compenso la ricerca mi ha messo davanti agli occhi questa singolare lista di libri realizzata dallo studioso inglese Martin Seymour-Smith: I 100 libri più influenti mai scritti - Storia del pensiero dall'antichità ad oggi, pubblicato nel 1998.

Suppongo possa avere credito per la mia classifica dei primati letterari. La lista è cronologica e non di merito:

1) Torah (testo ebraico) (XII sec. a.C. - IV sec. a.C.)
2) Libro dei Mutamenti (testo cinese classico) (tardo IX sec. a.C.)
3) Iliade e Odissea di Omero (VIII sec. a.C. - VII sec. a.C.)
4) Upanisad (testo induista) (VII sec. a.C.)
5) Daodejing di Laozi (III sec. a.C.)
6) Avesta (testo dello Zoroastrismo) (III sec. a.C.)
7) Analecta di Confucio (V-IV sec. a.C.)
8) Guerra del Peloponneso di Tucidide (V sec. a.C.)
9) Opere di Ippocrate (400 a.C.)
10) Opere di Aristotele (IV sec. a.C.)
11) Storie di Erodoto (V sec. a.C.)
12) La Repubblica di Platone (380 a.C.)
13) Elementi di Euclide (280 a.C.)
14) Dharma (testo del Buddhismo Theravada) (252 a.C.)
15) Eneide di Virgilio (19 a.C.)
16) De rerum natura di Lucrezio (55 a.C.)
17) Esposizione Allegorica della Sacra Legge di Filone di Alessandria (I sec.)
18) Nuovo Testamento (testo cristiano) (circa 50-100)
19) Vite Parallele di Plutarco (120)
20) Annales di Publio Cornelio Tacito (120)
21) Vangelo della Verità di Valentino (II sec.)
22) Colloqui con se stesso di Marco Aurelio (167)
23) Lineamenti Pirroniani di Sesto Empirico (150-210)
24) Enneadi di Plotino (III sec.)
25) Confessioni di Agostino da Ippona (400)
26) Corano (testo islamico) (VII sec.)
27) Guida dei perplessi di Mosé Maimonide (1190)
28) Cabala (testo del misticismo giudaico) (XII sec.)
29) Summa Theologiae di Tommaso d'Aquino (1266-1273)
30) La Divina Commedia di Dante Alighieri (1321)
31) Elogio della follia di Erasmo da Rotterdam (1509)
32) Il Principe di Niccolò Macchiavelli (1532)
33) Preludio alla cattività babilonese della chiesa di Martin Lutero (1520)
34) Gargantua e Pantagruel di Francois Rabelais (1534 e 1532)
35) Istituzioni della Religione Cristiana di Giovanni Calvino (1536)
36) De revolutionibus orbium coelestium di Niccolò Copernico (1543)
37) Saggi di Michel de Montaigne (1580)
38) Don Chisciotte di Miguel de Cervantes (1605 e 1615)
39) L'Armonia dei mondi di Johannes Kepler (1619)
40) Novum Organum di Francesco Bacone (1620)
41) First Folio di William Shakespeare (1623)
42) Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo di Galileo Galilei (1632)
43) Discorso sul metodo di Rene Descartes (1637)
44) Leviatano di Thomas Hobbes (1651)
45) Opere di Gottfried Leibniz (1663 - 1716)
46) Pensieri di Blaise Pascal (1670)
47) Ethica more geometrico demonstrata di Baruch Spinoza (1677)
48) Il viaggio del pellegrino di John Bunyan (1678 - 1684)
49) Philosophiae Naturalis Principia Mathematica di Isaac Newton (1687)
50) Saggio sull'intelletto umano di John Locke (1689)
51) Trattato sui principi della conoscenza umana di George Berkeley (1710 e 1734)
52) La Scienza nuova di Giambattista Vico (1725 e 1744)
53) Un trattato della natura umana di David Hume (1739 - 1740)
54) Enciclopedia di Denis Diderot (1751 - 1772)
55) Un dizionario della lingua inglese di Samuel Johnson (1755)
56) Candido di Voltaire (1759)
57) Senso comune di Thomas Paine (1776)
58) La ricchezza delle nazioni di Adam Smith (1776)
59) Declino e caduta dell'impero romano di Edward Gibbon (1776 - 1787)
60) Critica della ragion pura di Immanuel Kant (1781 e 1787)
61) Confessioni di Jean-Jacques Rousseau (1781)
62) Riflessioni sulla Rivoluzione in Francia di Edmund Burke (1790)
63) Rivendicazione dei diritti della donna di Mary Wollstonecraft (1792)
64) Inchiesta riguardo alla giustizia politica di William Godwin (1793)
65) Saggio sui principi della popolazione di Thomas Malthus (1798 e 1803)
66) Fenomenologia dello spirito di Georg W. F. Hegel (1807)
67) Il mondo come volontà e rappresentazione di Arthur Schopenhauer (1819)
68) Course in the Positivist Philosophy di Auguste Comte (1830 - 1842)
69) Della Guerra di Carl von Clausewitz (1832)
70) Enten-Eller di Soren Kierkegaard (1843)
71) Manifesto del partito comunista di Carl Marx e Friedrich Engels (1848)
72) Disobbedienza civile di Henry David Thoreau (1849)
73) L'origine della specie di Charles Darwin (1859)
74) Sulla libertà di John Stuart Mill (1859)
75) First Principles di Herbert Spencer (1862)
76) Saggio sugli ibridi vegetali di Gregor Mendel (1866)
77) Guerra e Pace di Lev N. Tolstoj (1868 - 1869)
78) Trattato sull'elettricità e il magnetismo di James C. Maxwell (1873)
79) Così parlò Zarathustra (1883 - 1885)
80) L'interpretazione dei sogni di Sigmund Freud (1900)
81) Pragmatismo di William James (1908)
82) Teoria della relatività di Albert Einstein (1916)
83) La mente e la società di Vilfredo Pareto (1916)
84) Tipi psicologici di Carl G. Jung (1921)
85) Io e tu di Martin Buber (1923)
86) Il processo di Franz Kafka (1925)
87) Logica della scoperta scientifica di Karl Popper (1934)
88) Teoria generale dell'occupazione, dell'interesse e della moneta di John Maynard Keynes (1936)
89) L'essere e il nulla di Jean-Paul Sartre (1943)
90) La strada per la servitù di Friedrich von Hayek (1944)
91) Il secondo sesso di Simone de Beauvoir (1948)
92) Cibernetica di Norbert Wiener (1948 e 1961)
93) 1984 di George Orwell (1949)
94) Racconti di Belzebù a suo nipote di Georges I. Gurdjieff (1950)
95) Ricerche filosofiche di Ludwig Wittgenstein (1953)
96) Strutture sintattiche di Noam Chomsky (1957)
97) La struttura delle rivoluzioni scientifiche di Thomas Kuhn (1962 e 1970)
98) La mistica della femminilità di Betty Friedan (1963)
99) Libretto rosso di Mao Zedong (1966)
100) Oltre la libertà e la dignità di Burrhus Skinner (1971)

20 commenti:

  1. Scorrevo la lista e non vedevo Cartesio, ero lì lì per dire qualcosa poi è comparso; mi fa piacere vedere Montaigne. Gli economisti, al solito sono, secondo me, sopravvalutati. E magari manca qualche matematico e geometra antico, ma sono sottigliezze. Solo che se c'è, e lo merita, Wiener, non dovrebbe mancare Shannon. Che non c'è. Comunque la lista è ottima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non me ne intendo, ma ti ringrazio tantissimo per il commento:-)

      Elimina
  2. Si la lista è ottima, però concordo sul fatto che gli economisti siano sopravvalutati, mi fa piacere, comunque vedere Hobbes di cui studiai a suo tempo sia il DE CIVE che il LEVIATANO.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli economisti la fanno sempre da padrona, maledizione:-)

      Elimina
  3. P.S
    Strano però che manchi L'IMPERATRICE NUDA di Ruesch. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo conosco, mi hai messo la pulce nell'orecchio:-)

      Elimina
  4. Effettivamente la presenza del Leviatano di Hobbes, del Principe di Machiavelli, per non parlare del Processo di Kafka e della Divina Commedia mi fanno MOLTO apprezzare questo elenco.

    Forse non ci avrei messo Guerra e Pace, ma son di parte :P

    RispondiElimina
  5. Il processo di Kafka è una sorpresa e mi fa piacere!
    Di Marx avrei messo anche Il Capitale.

    RispondiElimina
  6. Bella lista! Sto leggendo giusto ora Erasmo!

    RispondiElimina
  7. Beh, mi fa piacere vedere che almeno qualcuno l'ho letto, oltre alla Divina Commedia e l'Odissea, letti e studiati a scuola, c'è Il processo, L'interpretazione dei sogni.
    Bella listona comunque!
    Si potrebbero prendere diversi spunti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, le liste danno sempre qualche idea:-)

      Elimina
  8. Basta leggere I nomi di Alighieri e Machivelli per capire che è affidabile u.u
    Prima o poi dovrò leggere i testi induisti u.u

    RispondiElimina
  9. Una lista d'eccellenza. Una bella biblioteca!

    RispondiElimina
  10. Sarebbe bella rifare questa lista alla distanza di 1 anno, però non facendola in ordine cronologico ma proprio per influenza. Io te ne sparo un pò, che credo che per Noi e la Nostra società di oggi siano stati particolarmente influenti: La bibbia, Odissea, Eneide, la divina commedia, Il capitale, ................................

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I primi tre ci sono, il capitale non l'ho visto... la Divina Commedia, forse non è considerato perché è italiano

      Elimina