sabato 31 marzo 2012

Sono finito in un libro

Be’ questo non è un meme, nella maniera più assoluta. Non preoccupatevi. Non ho intenzione di passare la palla a qualche altro blog, anche se approfitto del post per ringraziare Domenico Attianese che mi ha affibbiato un premio come blogger affidabile: una bella sorpresa.

Ma bando alle ciance e tornando a noi. Quando ieri l’altro mi è stato proposto di partecipare da Ape Regina sul blog di Arcobalandia, ho subito trovato divertente e stimolante questo giochino e non c’ho pensato due volte a mettere qualche risposte. 

Ora, per invitarvi e sperare nel vostro contributo ho cambiato alcune voci, tipo “La mia storia d’amore”… be’ inutile che stia a spiegarvi il perché. 
Le ho sostituite con qualcosa di più horror, ma vi accorgerete che si tratta solo di fornire qualche simpatica risposta, tutte riferite ai libri che avete letto.
Provate:

1) In chi mi immedesimo:
2) La mia citazione:
3) La mai ambientazione:
4) Mi ha fatto paura:
5) Il mio compagna-o d’avventure:
6) Il mio mostro preferito:
7) Il mio titolo:
8) Mi ha fatto ridere...
9) Mi ha fatto piangere...
10) Il mio finale:

Naturalmente non sono ammesse risposte come: "Ho tanti libri/personaggi preferiti...” questo sia chiaro, solo una risposta istintiva, del tipo "Se fossi....".
Dài datevi da fare, può essere divertente e in fondo è sabato e non si lavora.

29 commenti:

  1. "in fondo è sabato."
    Davvero? :) :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beato te! Io sono già stanca per tutte le cose che ho fatto oggi! La dura vita delle studentesse-scrittrici-"giornaliste"-tirocinanti-ecc.! Non vi annoio con tutto l'elenco!

      Elimina
    2. Non intendevo dire che non lo farò... mi prendo solo qualche tempo per riflettere e riordinare le idee nelle pause!

      Elimina
  2. che carino!
    lo avevo già visto da ape regina e ci penso da un po'... :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forza sotto con la lista, è semplice:-)

      Elimina
  3. Ho già dato con i miei "30 giorni di libri" che tu hai letto...
    Quindi passo solo per un salutino al volo! :D

    RispondiElimina
  4. 1) In chi mi immedesimo: Bartimaeus, protagonista della trilogia di Jonathan Stroud
    2) La mia citazione: "Il Grande Leader ha sempre voluto essere un Dio vivente, e ora che è il padrone non solo del cibo che il suo popolo mangia e dell'aria che respira, ma anche della luce stessa del loro sole artificiale, ora forse la sua contorta fantasia è finalmente diventata realtà [...] Pensi alla "città delle talpe" sotto Parigi. E se fosse successa la stessa cosa, ma estesa a tutta la Corea del Nord? Forse quelle caverne brulicano di ventitré milioni di zombi, automi emaciati che ululano al buio e aspettano solo di essere sguinzagliati.", da World War Z, di Max Brooks
    3) La mia ambientazione: il Medio Mondo della Saga della Torre Nera, di Stefano Re
    4) Mi ha fatto paura: Carrie, sempre di Stefano
    5) Il mio compagna-o d’avventure: Roland Deschain di Gilead... ancora la Saga della Torre Nera :-)
    6) Il mio mostro preferito: il Sommo Cthulhu, manco a dirlo
    7) Il mio titolo: World War Z, di Max Brooks
    8) Mi ha fatto ridere: A me le guardie!, di Terry Pratchett
    9) Mi ha fatto piangere: nessuno
    10) Il mio finale: La collina dei conigli, di Richard Adams

    RispondiElimina
  5. Posso ricopiare le risposte date da Ape Regina? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) In Jo di Piccole Donne
      2) I libri sono specchi: riflettono ciò che abbiamo dentro.
      3) Quello di "Ritorno a casa" di Rosamunde Pilcher
      4) Innamorata di un angelo
      5) Edward di "Ritorno a casa"
      6) Questa mi è difficile...mmm...Il piacere di D'Annunzio è il mio antagonista :P
      7) Uomo impotente cercasi per serena convivenza
      8) Sai mantenere un segreto?
      9) Brilla una stella
      10) Uno, nessuno e centomila

      Elimina
  6. Ma si, le voci sono fatte per essere cambiate :-)

    RispondiElimina
  7. 1) In chi mi immedesimo: Prisca Puntoni, di Ascolta il mio cuore di Bianca Pitzorno.
    2) La mia citazione: "Se lavorate bene, i vostri personaggi diventeranno vivi e cominceranno ad agire per proprio conto. So che questo mette addosso un certo disagio se non lo avete ancora provato, ma quando succede è un piacere immenso." da On Writing, di Stephen King
    3) La mai ambientazione: Hogwarts, da Harry Potter. (Quanto vorrei che la mia Facoltà fosse così!)
    4) Mi ha fatto paura: Shelob, da Il Signore degli Anelli. Non sopporto i ragni specie se troppo cresciuti e non amichevoli.
    5) Il mio compagna-o d’avventure: (è lo stesso se qui ci metto il personaggio di un videogioco?) Noel Kreiss di Final Fantasy XIII-2.
    6) Il mio mostro preferito: Fierobecco l'ippogrifo, in Harry Potter.
    7) Il mio titolo: (ce ne sono tanti...) Vorrei fare la scrittrice, di Paola Zannoner.
    8) Mi ha fatto ridere... Io sono un gatto di Natsume Soseki.
    9) Mi ha fatto piangere... (qui ci devo mettere un manga) L'incontro tra Naruto e sua madre Kushina in Naruto.
    10) Il mio finale: Harry Potter e i Doni della Morte, di JK Rowling. (il libro)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottimi,
      un appunto la citazione di King è molto Hemingwaiana

      Elimina
    2. Davvero? L'ho scelta perché quando prendo il ritmo giusto di una storia succede anche a me. Lo so, mi rendo conto che così sembra che sia matta...e forse un po' lo sono - nevrotica di sicuro :-p. Però è bellissimo quando i personaggi prendono vita e ti guidano nello scrivere la storia.

      Elimina
    3. Questa frase:
      "Se lavorate bene, i vostri personaggi diventeranno vivi e cominceranno ad agire per proprio conto."

      l'ho letta anche con Hemingway

      Elimina
    4. Hm. Adesso che me l'hai fatto notare, penso di averla letta anch'io tra gli scritti di Hemingway, però ne ho letti così tanti e sono passati tanti anni, non riesco a ricordare dove.
      Vorrà dire che noi scrittori siamo tutti un po' matti?
      Scherzi a parte, è probabile che anche King abbia letto Hemingway e questa frase gli sarà tornata alla memoria.
      Credo che un concetto di questo tipo si trovi anche in Pirandello, nei Sei personaggi in cerca d'autore.

      Elimina
  8. I miei personaggi, invece, sono talme te vivi che sono loro a lavorare bdne con me... Devo preoccuparmi? :-)

    RispondiElimina