venerdì 24 febbraio 2012

Mai letto Ken Follett?

Di Ken Follett ho letto soltanto La cruna dell’ago, molti anni fa, e vi giuro che lo trovai assolutamente irresistibile allora. 

È probabile che, per qualche settimana, mi misi pure a scrivere qualcosa sulla falsariga di quel romanzo. Cose di guerra e spionaggio, ovvio, con i tedeschi cattivi e le donne belle ed eroiche come piacciono a me. 

Tuttavia, da allora, non ho più letto nulla del bestsellerista e ex giornalista Gallese e dunque la conoscenza che possiedo della sua narrativa si ferma lì.

In tutta sincerità, nonostante i ricordi legati a quel romanzo, non lo considero neppure uno scrittore adatto a farci una malattia. Non faccio di certo parte della schiera di patiti che aspettano davanti alle librerie l’uscita dei suoi lavori destinati a diventare best seller neanche fosse manna che cade dal cielo. Per me c’è di meglio.

Diciamoci la verità, se oggi ne parlo, è perché mi sono visto in televisione, seppur distrattamente, qualche mese fa il film tratto dalla sua opera I pilasti della terra. La versione televisiva mi è parsa scialba e presentata in modo che stupisse per certi effetti e la scelta del cast non deve neppure aver aiutato troppo la resa effettiva, a occhio deve essere distante mille miglia dalla versione letteraria, ma sono supposizioni che lasciano il tempo che trovano. Non è detto che sia così.

Magari ci sono in giro dei racconti spettacolari, oppure esiste qualche romanzo che assolutamente non può non essere letto

Ma io non lo so, per questo lo chiedo a voi.

30 commenti:

  1. Follett ha scritto parecchi romanzi divertenti e soddisfacenti, come "La cruna dell'ago", "Il terzo gemello", "L'uomo di Pietroburgo" (che se non hai letto puoi provare, mi sembra il tuo genere), "I pilastri della terra" (non ho visto il film ma il libro valeva la pena leggerlo): ha scritto pure diversi libri di cui si può fare a meno ("Mondo senza fine", il seguito de "I pilastri della terra", l'ho piantato a metà), e parecchie vie di mezzo gradevoli.

    RispondiElimina
  2. I Pilastri della Terra meritano senz'altro. Sto leggendo Mondo Senza Fine (in lingua originale) e lo trovo un po' ripetitivo. Però a me piacciono i ponti e lì, invece di una cattedrale, si costruisce un ponte. Simbolismo molto, molto affascinante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante Martin: prezioso il tuo intervento

      Elimina
  3. Di Follet credo di aver letto tutto fino a Il Volo del Calabrone (che ho trovato un tantino troppo simile a Le Gazze Ladre, il volume appena precedente), si può dire che abbia avuto con lui una fase di puro intrattenimento - perché va riconosciuto che sa scrivere e tenerti attaccato alle pagine - ma ogni tanto cade nella ripetizione, come se una volta fatta ricerca per un libro ne sforni poi un altro paio per ammortizzare il tempo passato a documentarsi. Che di per sé non è un male, purché le trame non condividano un déjà-vu imbarazzante. I Pilastri della Terra è sicuramente il mio preferito, però ricordo che me ne erano piaciuti anche alcuni altri, sebbene a distanza di anni non saprei ricordarne le trame abbinate ai titoli. Due grosse delusioni sono state Lo Scandalo Modigliani e Il Martello dell'Eden, soprattutto il secondo che pare la trama di un brutto film con gli eco-terroristi che rubano un camion con un attrezzo a percussione e minacciano di far saltare la Faglia di Sant'Andrea se non verranno accolte le loro richieste. Imbarazzante. Ecco, quello lo puoi evitare come la peste.

    P.S. Pare solo a me, o in quella foto Follett somiglia a Gino Bramieri? LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sembra Cino Tortorella

      ah Giuda, grazie:-)

      Elimina
  4. Mia moglie adora il folletto. Io non ho mai letto nulla di suo perché il romanzo storico (o simili) non mi ispira particolarmente.
    Stasera mi faccio dire cosa le piace.

    ps: pensa che da tre\quattro mesi a 'sta parte ho avuto almeno tre persone che hanno cercato di convicermi a leggere Ken shiro... ehm, follet. Prima o poi mi decido che nell'ibuc ci ho il terzo gemello... ;)

    RispondiElimina
  5. Ecco, io li ho letti tutti e condivido in pieno ciò che è stato detto prima di me. Forse l'unico dimenticato, ma che assolutamente va letto, è TRIPLO, che regolarmente leggo ogni anno perché adoro la scena con il frigorifero ;o))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ma non lasciar la tua voce anonima:-)

      Elimina
  6. Di Follett non ho mai letto nulla. Però, questo Natale, ho ricevuto un suo vecchio libro in regalo, non ricordo nemmeno il titolo, e mi sa che questa è l'occasione buona per colmare la lacuna... :)

    RispondiElimina
  7. Personalmente non ho letto ancora niente, ma di Ken Follett sento parlare bene soprattutto per I pilastri della terra :)

    RispondiElimina
  8. Sto finendo I pilastri della Terra. In genere mi sta piacendo, anche se avrei delle critiche da sollevare. Soprattutto per la traduzione italiana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' quelle spesso lasciano a desiderare:-)

      Elimina
  9. Ho letto il 50% della sua produzione e, in linea di massima, mi piace eccome.
    "La caduta dei giganti", il suo ultimo romanzo, è davvero molto bello.

    RispondiElimina
  10. Allora, io non ho letto tutto, mia madre si e ti dico quello che lei consiglia
    "I pilastri della terra" ovviamente, la versione tv non e' brutta, secondo me, abbastanza attinente, pero' il libro chiaramente e' un capolavoro.
    Il sebuito, "mondo senza fine", autografato dal follett in ersona e' bello, molto bello, le ripetizioni temo siano un problema di traduzione.
    "il terzo gemello" e' nel mio cuore, ma anche "Una fortuna pericolosa" che nessuno fila di solito invece contiene la storia d' amore piu' romantica della letteratura (esagero :-) )
    L' ultimo "la caduta dei giganti" mi ha preso un sacco, anche se non mi piace molto il periodo storico, in realta' a scuola odiavo la storia, pero molto bello.... Nel suo stile!

    Tea Provini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Tea, più consigli arrivano meglio è :-)

      Elimina
  11. Uh io ne ho letti tre o quattro. I pilastri della terra è bellissimo. La cruna dell'ago pure. Ma Il terzo gemello era una roba assurda (ok, credo di averne letti solo tre!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora I pilastri della terra devo leggerli!

      Elimina
  12. Ho abbandonato 'I pilastri della terra' dopo 40 pagine. Mi si perdoni, ma l'ho trovato mal scritto, tutto in due dimensioni, non so se mi spiego; anzi, in una, tutti quei fatti in fila.

    RispondiElimina
  13. E' tra i miei preferiti...
    I pilastri della terra e Mondo senza fine, per me, sono bellissimi romanzi. Ma deve piacerti il genere: mattone, ambientato nel medioevo con gente cattivissima e suprusi di ogni genere...
    Mi è piaciuto tantissimo anche Il terzo gemello, che è quello che ti consiglio di leggere per primo. E anche Un luogo chiamato libertà.
    Non ricordo in questo momento bene la trama, ma ricordo anche che mi erano piaciuti parecchio Codice a zero e Il codice Rebecca.
    Ti posso anche dire che non mi sono piaciuti molto Il martello dell'Eden e Lo scandalo Modigliani.
    :)

    RispondiElimina
  14. letti tutti a parte l'ultimo, la caduta dei giganti....a me le gazze ladre è piaciuto, come un luogo chiamato libertà...ma il migliore resta i pilastri della terra!

    RispondiElimina