lunedì 2 gennaio 2012

Il primo libro dell'anno

Posto l’articolo di lunedì e di conseguenza lo catalogo nella rubrica dei primati letterari. In fondo, se ci pensate bene, mica è sbagliato. Certo, magari, è valido soltanto per le statistiche del mio blog, ma può darsi benissimo che tra i commenti risulti che più persone stanno leggendo o hanno iniziato a leggere lo stesso libro.

Be’ insomma avete capito dove voglio arrivare, o sbaglio?
Insomma qual è il libro che avete appena iniziato a leggere o avete intenzione di farlo a breve?

Dico subito che un articolo del genere l’ho postato anche l’anno scorso, ma ogni anno è diverso dal solito. I libri dell’anno scorso non esistono più e quindi bisogna dare spazio ad altri.
Io da parte mia, ho iniziato ieri a leggere il libro di un amico. Mi è stato regalato e addirittura dedicato da lui stesso e quindi mi sembra anche ovvio citarlo. Si tratta di Le nove stelle di Marco Siena di cui aggiungo la sinossi.

Chris è sconfitto dalla perdita di Laura, unica luce nella sua vita mediocre e vuota. Per lasciarsi tutto alle spalle, abbandona la città in cui vive per passare la notte di fine anno in un posto dove sa di avere bei ricordi, in completa solitudine. Inaspettatamente rivede Laura sulla spiaggia che ancora una volta lo abbandona. Dopo una caduta su una barca ormeggiata, viene raccolto da Rusty, un vecchio amico di infanzia. Il ragazzo ha per lui una nuova vita, fatta di speranze. Rusty è davvero un tranquillo albergatore dalla vita interessante? Con lo sfondo di un mare invernale, la spirale di sorprese vi coglierà impreparati, fino a che non arriverete sul fondo della Discesa di questo noir, tra paranormale e horror.

Per il momento non vi dico ancora nulla perché l’ho appena iniziato, ma si tratta del primo libro dell’anno. 
E per voi, riformulo la domanda: qual è?

17 commenti:

  1. Oh! Grazie Ferru! Spero che il giudizio finale sia buono, ma soprattutto mi auguro che ti faccia passare qualche ora piacevole :-)

    RispondiElimina
  2. Premetto: non ho ancora iniziato. Però mi hanno regalato "I salici ciechi e la donna addormentata" di Haruki Murakami, perciò penso che partirò con quello.

    RispondiElimina
  3. Dimenticavo: io ho iniziato il 1° Gennaio, il coinvolgente "Nessun Futuro" dell'amico Luigi Milani. Buono, buono, buono. Molto buono.

    RispondiElimina
  4. ho appena iniziato (ieri sera) Doppia indagine di Marzia Musneci. Se non dovesse andare, ho subito pronto l'ennesimo episodio di Mankell-Wallander: L'uomo che sorrideva.

    RispondiElimina
  5. Ho appena scuminciato a leggere Endymion di Simmons per chiudere una delle più belle saghe di sf che abbia mai letto da sempre. E mi occuperà per un bel pò... ;)

    RispondiElimina
  6. Ieri ho abbordato due libri: il primo è "Ristorante al termine dell'universo", secondo capitolo della saga degli autostoppisti galattici. L'altro è un ebook, e più precisamente "Scene selezionate della pandemia gialla", visto che siamo in fase di concorso e mi sembra giusto farmi una cultura prima di mettermi a lavorare al mio contributo.

    RispondiElimina
  7. Sono indecisa perché ne ho una marea in attesa, mmm credo di buttarmi prima su Agata Christie "Appuntamento con la paura", che è sulla scrivania da un bel po' ormai!
    Il libro di cui parli mi ha colpita molto!

    RispondiElimina
  8. Inizierò a breve, prima devo finire altro, "I dieci giorni che sconvolsero il mondo" di John Reed.

    RispondiElimina
  9. Io proprio stamattina ho iniziato a leggere "L'Ateo scettico", il cui autore, Loris Modena, ho avuto il piacere e l'onore di conoscere di persona. L'eBook ho dovuto farlo scaricare da mio figlio (perché io non so nemmeno come si fa). Loris afferma che con questo scritto non intende attaccare la Chiesa... ma se scopro una sola riga in cui lo ha fatto, guai a Lui :-)

    RispondiElimina
  10. ciao
    felice anno nuovo
    2012
    http://laracroft3.skynetblogs.be
    http://lunatic.skynetblogs.be

    RispondiElimina
  11. @ Ariano: ho letto qualche racconto e Sotto il segno della pecora e non mi spiace come autore:-)

    @ Marco, figurati, devo leggerlo anche io

    @ tim: non li conosco, dovrai raccontarci

    RispondiElimina
  12. @ Narratore: bene, bene:-)

    @Melinda, vai sul classico

    @ Luigi: cavolo ne ho sentito parlare, ma non lo conosco

    RispondiElimina
  13. @ Jennaro: bravo

    @ Lalique: aiaiaiii auguri anche a te, ma lo spam tiratine di orecchie, c'era già nel nick il tuo sito e io sono curioso di natura:-)

    RispondiElimina
  14. Ho finito l'anno con un libro in sospeso (ben tre, a dire il vero) e non so quale sarà il prossimo. Potrebbe essere "Zeferina" di Riccardo Coltri o "L'Occhio del Tempo" di Baxter e Clarke, oppure "I capolavori" di Lovecraft, a lungo tempo rimandato. Probabilmente nessuno di questi, dato che ne ho impilati parecchi ancora da leggere! Solo a me capita di finire l'anno con almeno una decina di arretrati?

    RispondiElimina
  15. @ Salomon: buon divertimento allora:-)

    RispondiElimina
  16. il mio libro del primo dell'anno non l'ho letto io ma l'ho fatto leggere per me a noè, che mi ha anche detto essere bello
    ed era di Brautigan
    io ho cominciato gli anansi boys di gaiman
    mi piace, per ora, ma non da scatenare follie.

    RispondiElimina
  17. @ gelostellato: il solito schiavista ahahha

    RispondiElimina