giovedì 22 dicembre 2011

Libri per Natale

Lo faccio adesso, ma non credo che tornerò a farlo in un altro periodo, però visto che di solito nel periodo natalizio la gente acquista libri, perché non segnalare una classifica in grado magari di fornire un piccolo suggerimento

La classifica è presa dal blog di Panorama ed è relativa alla settimana appena trascorsa. Scorretela, ma fate attenzione, in fondo ci sono anche alcuni miei consigli.

I cinque libri più venduti in assoluto:
1) Fabio Volo, Le prime luci del mattino (Mondadori)
2) Faletti, Tre atti e due tempi (Einaudi)
3) Litizzetto - Valeri, L’educazione delle fanciulle (Einaudi)
4) Rossi, La versione di Vasco (Chiarelettere)
5) Mazzantini, Mare al mattino (Einaudi)

Narrativa italiana
1) Fabio Volo, Le prime luci del mattino (Mondadori)
2) Faletti, Tre atti e due tempi (Rizzoli)
3) Mazzantini, Mare al mattino (Einaudi)

Narrativa straniera
1) Paolini, Inheritance. L’eredità (Rizzoli)
2) Swan, Un diamante da Tiffany (Newton Compton)
3) Allende, Il quaderno di Maya (Feltrinelli)

Saggistica
1) Littizzetto - Valeri, L’educazione delle fanciulle (Einaudi)
2) Rossi, La versione di Vasco (Chiarelettere)
3) Isaacson, Steve Jobs (Mondadori)

Ecco. Io, non so neppure di cosa si stia parlando. Fossi in voi mi orienterei sui classici ma aggiungo l'offerta sul catalogo di Edizioni XII e i libri di due amici: Il mercante di libri maledetti di Marcello Simoni e Tre volte all’inferno di Christian Borghetti.
Se però volete segnalarne qualcuno anche voi, magari il vostro, non dovete fare altro che aggiungerlo in un commento.

36 commenti:

  1. Buon Anno e felice Natale, Ferru.
    P.s
    Neanche morto un libro di Volo. :)

    RispondiElimina
  2. @ Nick: ci sentiamo il giorno di Natale, ah Volo :-)

    RispondiElimina
  3. Mi si consenta di azzardare "Terroni" di Pino Aprile. Anche se non sono completamente d'accordo col pensiero dell'autore, ma qualche verità pur la dice...

    Naturalmente, Buon Natale a tutta l'Italia, da Nord a Sud... :-)

    RispondiElimina
  4. A parte la Allende, è una classifica con libri da debosciati. Con tutti il rispetto che si può avere per "non libri" quali quelli della Littizzetto e di Fabio Volo.

    E no, non sono d'accordo nemmeno con i consigli che dai questa volta, Ferru. "Il mercante di libri maledetti" l'ho trovato veramente, ma veramente pessimo. Noioso e impalpabile, con un finale orripilante. Il paragone con "Il nome della rosa" letto in tante recensioni chiaramente marchettare è un insulto all'intelligenza del lettore. E al capolavoro di Eco.

    RispondiElimina
  5. @ Jennaro: controcambio

    @ Angelo: ahah mi sono fischiate le orecchie, porca miseria che sventolata mi hai dato, auguroni, ma tanto ci sentiamo :-)

    RispondiElimina
  6. Io in queste vacanze vedo di "fantascientificare" visto che ho reiniziato i canti di Simmons, vorrei finirli e godermi qualche raccontino che ho nel ibucrider.
    Buone Feste!

    RispondiElimina
  7. Ahahahah XD
    Vabbè, pensavo si fosse capito che comunque la mia è un'opinione personale. Magari qualcuno se lo compra e gli piace...

    Per gli auguri è ancora presto. Poi ci sentiamo per cantare la canzoncina in stile Hartman che tu sai. :D

    RispondiElimina
  8. Concordo con te, i titoli più venduti non sempre sono i migliori! Sempre articoli interessanti, grazie!

    RispondiElimina
  9. Stendiamo un velo pietoso sui libri primi in classifica, che e' meglio.
    In ogni caso tanti auguri a tutti di Buone Feste

    RispondiElimina
  10. Non ho letto nulla degli autori in classifica anche se almeno Allende è meritevole. Inoltre non riesco mai a comprare libri a natale perché mi ritrovo a che fare con arretrati e nuovi regali.
    Potrei fare un pensierino sui titoli della XII, avevo letto tempo fa "La corsa Selvatica" e mi era piaciuto molto, oltre che essere confezionato davvero molto bene.

    RispondiElimina
  11. Oddio, Rossi, ROSSI! Vabbè... :°((
    Per adesso sono a posto, niente libri a Natale, ma i prossimi acquisti saranno da XII, magari più in là...

    RispondiElimina
  12. Cioè, quei tre titoli sarebbero SAGGISTICA?

    RispondiElimina
  13. Io consiglio questo: entrare in una libreria e farsi guidare dall'istinto...a me è andata sempre bene!!! :)

    RispondiElimina
  14. Non ho mai creduto alle classifiche di vendita, q questa è l'ennesima ciufola che mi capita di vedere.
    Ma davveroi in Italia si legge solo questa roba?... Non ci posso credere...
    Cmq, visto che l'ho terminato da poco, consiglio Malapunta: stratosferico e visionario come pochi, vi acchiappa e non vi molla più! Neanche a libro concluso :)
    Auguri Ferru :D

    RispondiElimina
  15. *Narratore
    Mi fa piacere leggere questo tuo commento: Malapunta è qui sulla mia scrivania, appena termino "Kitchen" di Banana Yoshimoto passo a questo!

    RispondiElimina
  16. Ho interpretato il gioco di Michela in questo modo: un clic per ciascuno e Buon 2012!

    RispondiElimina
  17. @ Eddy: buona la fantascienza:-)

    @ Angelo, certo certo gli auguri il giorno di Natale:-)

    RispondiElimina
  18. @ Loveandbooks: grazie:-)

    @ La Ric: altrettanto e benvenuta:-)

    RispondiElimina
  19. @ Salomon Xeno: sono un pochino di parte, ma ci sono dei buoni lavori in Edizioni XII

    @ Luigi: fai con calma:-)

    RispondiElimina
  20. Un panorama piuttosto deprimente.
    Oltre a leggere poco, in Italia decisamente si legge male; e devo dire di avere un'idea di saggistica piuttosto diversa dai signori di Panorama.

    Vabbè, auguro a tutti di avere un BUON libro che possa tenervi compagnia durante le vacanze.

    RispondiElimina
  21. Accattatevi Bestie, di Magnus Mills... e ve lo dico aggratisse.
    Io a mia moglie ho regalato una cosa di volo: Pisa-Stanstead e ritorno.

    RispondiElimina
  22. @ Alex: che roba, eh?

    @ Melinda: passa a Malapunta:-)

    RispondiElimina
  23. @ Paolo: grazie del lancio e degli auguri

    @ Frank, Frank: auguri, ma io li faccio il giorno di Natale:-)

    RispondiElimina
  24. Oddio non ne conosco nessuno! A parte "Inheritance", il quarto di Eragon. Siccome ho gli altri tre me lo comprerò ma non adesso, troppe spese :(
    Vasco Rossi sa SCRIVERE? :O

    RispondiElimina
  25. Ciao Ferru,
    ho provato a leggere uno dei libri in classifica (preferirei non dire quale),solo per curiosità.
    Oltre ad essere rimasta delusa (nemmeno sono riuscita a finire il libro) mi chiedo come la gente possa correre a fiumi a comprare libri di così scarso genere letterario. Forse proprio come la stessa gente che si ossessiona a guardare il Grande Fratello e tutti i genere di programmi "attira odiens" che ci propina il mercato consumistico! Esempi, quelli appena citati, diversamente culturali!!!

    RispondiElimina
  26. Dimenticavo di dire una cosa, che ha giustamente scritto McNab. Ma quei titoli sono di SAGGISTICA?
    Qui non si tratta di pedanteria o fare i radical chic, la cosa è solamente ALLUCINANTE.

    RispondiElimina
  27. @ Michela: così pare:-)

    @ Lisa: capisco bene:-)

    @ Luigi: già saggi, siamo proprio caditi in basso:-)

    RispondiElimina
  28. Beh, direi che un paese si può definire, oltre che dalle sue prigioni e dai suoi gabinetti pubblici, anche dalle sue classifiche di vendita dei libri. ;)
    Basta scorrerla e si ha un quadro abbastanza veritiero, direi. ;)

    RispondiElimina
  29. Ritorno a Bassavilla di Danilo Arona e Creature di Stefano Pastor

    RispondiElimina
  30. @ Antonio Ferrara: li ho letti entrambi, ottimi:-)

    RispondiElimina
  31. auguri! quest'anno mi sono auto-regalata qualcosa di Elmore Leonard e di un paio di antologie horror... dei libri in classifica non ne comprerei neanche uno :-P

    RispondiElimina
  32. @ Un garage pieno di libri: Ottimo Leonard:-)

    RispondiElimina
  33. Sembra una classifica fatta con il 3x2, è difficile che io segua i consigli dei giornali. Mi sono regalata dei libri:
    il Mammut di Edgar Allan Poe,
    Ricordi dal sottosuolo di F.Dostoevskij
    ed infine I serial Killer, volumone interessante.

    RispondiElimina