sabato 31 dicembre 2011

L'ultimo ultimo dell'anno

Da qualche giorno mi gira per casa uno strano personaggio, piccolo e bruno di carnagione. Indossa soltanto un perizoma in pelle di giaguaro e attorno ai capelli corvini ha un diadema sul quale spuntano delle penne di un uccello sconosciuto. 

Ha il corpo tutto dipinto e si porta appresso uno strano odore dolciastro e ride. 
Ride in continuazione e mangia. 

Si è accampato davanti al frigorifero e tutte le volte che ci passo accanto - a lui, non al frigorifero - si porta le mani alla bocca come per dirmi di offrirgli qualcosa da mangiare. Io cerco di far finta di nulla, ma lui ride, ride in continuazione.
E mangia.

È un Maya, un guerriero, figlio di dei e di stregoni e vuole un’intervista da postare sul mio blog.
Il motivo non lo so.
Ho accettato, naturalmente, anche perché non ho nulla da perdere, ma il dialogo che ne esce è poco più di qualche monosillabo. 
Capisce poco della nostra lingua:

Io: Allora, cosa ti devo chiedere: che libri hai letto quest’anno?
Maya: che mi frega dei libri, dimmi cosa fai oggi sul tardi?
Io: vorresti venire con me a festeggiare?
Maya: lo sai che è l’ultimo?
Io: certo che lo so!
Maya: no, intendo l’ultimo ultimo dell'anno.
Io: mica ci credo!
Maya: fossi in te ci crederei, l’anno prossimo con il c**** festeggiate (risata da bimbo minchia).
Io, ti riferisci alle profezie?
Maya: a che altro?
Io: continuo a non crederci.
Maya: divertiti stase… ehm la prossima notte.
Io: certo che mi divertirò.
Maya: io mi farò delle grasse risate.
Io: te se un baloss.
Maya: eh?
Io: hai capito, dài.
Maya (ride di nuovo): fallo davvero ragazzo la prossima notte.
Io: lo farò, vuoi venire con me? Così potrai vedere con i tuoi occhi.
Maya: perché no? Ma non ho soldi.
Io: non ci sono problemi, ho ancora qualcosa da spendere. Ci imbucheremo in qualche festa e faremo i disgraziati. Anzi se tra un anno tutto finisce come dici tu posso spendere e spandere come un nababbo.
Maya: hai qualche amica per me?
Io: ehi?
Maya: finirà anche per me.
Io: sì, però, porta qualcosa in cambio?
Maya: cosa?
Io: boh, vedi tu!
Maya: qualcosa di buono da fumare?
Io: ho smesso.
Maya: cacao?
Io: cacao?
Maya: mai provato?
Io: non è il mio forte, preferisco l’ovomaltina.
Maya: divertiti, è l’ultima volta che potrai festeggiare.
Io: spaccherò tutto.
Maya: certo e buon 2012 (e ride).
Io: ma torna nello Yucatan.

27 commenti:

  1. Non pensavo avessi amici così influenti che si facessero intervistare! Non è che ci scappa anche qualche previsione su un bel 6 al superenalotto? Tanto vale terminare in bellezza se si può! Auguroni!

    RispondiElimina
  2. Io però non so cos'è un "baloss" :-)

    RispondiElimina
  3. Ahahhaaha! Grande Ferru! :D Divertiti con il tuo amico guerriero! :)

    Ciao,
    Gianluca

    RispondiElimina
  4. Interessante... il tuo amico risponde anche via sms? No, perché avrei un paio di cosine da chiedergli pure io...
    Auguri Ferru, divertiti e... spacca tutto! :)

    RispondiElimina
  5. @ Gianluca: yeah!

    @ Narratore: dopodomani ti sarò dire:-)

    @ Domenico: spero non mi tiri qualche gabola:-)

    RispondiElimina
  6. Niente di meglio che farsi traghettare in una Nuova Era da un Maya in persona.
    mai come quest'anno, non so cosa sperare: che, nonostante tutte le brutture, questo mondo continui o – al contrario – ci sia un reset di quelli tosti.
    Vedremo.

    RispondiElimina
  7. I maya gufano! A questi gli finisce un calendario e il mondo deve crepare, invece Frate Indovino ne fa uscire uno nuovo ogni volta e ci campa. Non ti fidare dei guerrieri scrocconi e balossi (qui si dice), digli piuttosto di buttare giù un altro calendario e di piantarla di menare gramo! LOL

    RispondiElimina
  8. @ Luca: ne approfitto e intanto mi tocco LOL

    @ Giuda: farò come dici:-)

    RispondiElimina
  9. Ma che gente frequenti?
    :-D

    Bravo!

    RispondiElimina
  10. ahahha Davide, auguri a te:-)
    con l'anno nuovo spero di essere di parola, sai perché... ma lo sarò

    RispondiElimina
  11. Secondo me questo menagramo dev'essere un Maya appezzottato, magari si tratta dell'Azteco Luca Cordero di Montezuma... nun ce date aurienzio!! :-)

    RispondiElimina
  12. Meglio che se torni nello Yucatan, Jennaro

    RispondiElimina
  13. Ahahaha, mi hai fatto troppo ridere!
    Buoni festeggiamenti!!! :)

    RispondiElimina
  14. Alla fine vogliono tutti divertirsi... :D

    RispondiElimina
  15. Stento a crederci! Ma come ti è venuta l'idea? Poveri Maya, sono un popolo così interessante e pieno di cultura... comunque il dialogo è esilarante, devo ammetterlo!

    RispondiElimina
  16. Hahahahaha bellissimo :D
    Auguri anche di qua :)

    RispondiElimina