martedì 27 dicembre 2011

Consigli di Ennio Flaiano a un giovane analfabeta

Anche per oggi ho scelto postare dei preziosi consigli letterari suggeriti dall’ Archivio Caltari, benché questa volta si tratti di consigli un pochino particolari e irriverenti. 

È Ennio Flaviano, scrittore, umorista e critico cinematografico, a fornire delle diritte utili per un giovane analfabeta che vuol darsi alla letteratura attratto dal numero dei premi letterari. 
Un modo simpatico e divertente per affrontare con brillantezza le grane della letteratura.

Chi apre il periodo, lo chiuda.
È pericoloso sporgersi dal capitolo.
Cedete il condizionale alle persone anziane, alle donne e agli invalidi.
Lasciate l’avverbio dove vorreste trovarlo.
Chi tocca l’apostrofo muore.
Abolito l’articolo, non si accettano reclami.
La persona educata non sputa sul componimento.
Non usare l’esclamativo dopo le 22.
Non si risponde degli aggettivi incustoditi.
Per gli anacoluti, servirsi del cestino.
Tenere i soggetti al guinzaglio.
Non calpestare le metafore.
I punti di sospensione si pagano a parte.
Non usare le sdrucciole se la strada è bagnata.
Per le rime rivolgersi al portiere.
L’uso del dialetto è vietato ai minori di 16 anni.
È vietato servirsi del sonetto durante le fermate.
È vietato aprire le parentesi durante la corsa.
Nulla è dovuto al poeta per il recapito.

9 commenti:

  1. Bellissimi, e anche azzeccati. Consigli sulla scrittura diversi dal solito, ma efficaci.

    RispondiElimina
  2. Le avevo lette qualche tempo fa nel libro "Cosa non fare per scrivere un romanzo", e già all'epoca le trovai brillanti e geniali.
    Se solo riuscissi a seguirle tutte...

    RispondiElimina
  3. Geniale, Flaiano.

    Hot

    RispondiElimina
  4. Uniscono l'essenziale al divertente...ottimi :D

    RispondiElimina
  5. @ Narratore: un po' di pazienza

    @ Hot: già!

    @ Domenico, sì spettacolari:-)

    RispondiElimina
  6. Ogni volta che leggo questi consigli mi chiedo, ma come si fa? Forse per me è impossibile! Vedi? Un'esclamazione e le 22 sono passate da un pezzo... e pure i puntini! Forse sono irrecuperabile! Dai scherzo, bel post.

    RispondiElimina
  7. @ Luigi: già!

    @ Romina: ahahhah grazie:-)

    RispondiElimina