venerdì 11 novembre 2011

Gomme da neve, ossa rotte e il mago della pioggia.

L’inverno, per me, quello vero, da una ventina di anni a questa parte, comincia il giorno in cui vado a sostituire gli pneumatici alla macchina. Subito dopo cambia tutto. 
Con gli pneumatici invernali non mi spaventa né una nevicata improvvisa, né il ghiaccio per strada, né tutto quello che il freddo porta con sé. 
Anzi mi diverto pure. 
Mi sembra di andare in giro con un carro armato e fino al giorno in cui li tolgo, per riportarli in solaio, resta inverno, anche se ci sono quaranta gradi all’ombra, un sole che spacca i sassi e si gira in infradito e costume da bagno.

Comunque stamattina mi sono recato dal meccanico con il mio treno di gomme invernali e da stasera sarò pronto ad affrontare tutte le avversità atmosferiche del mondo.

Certo, ora come ora non so come sarà la stagione che viene, anche se non ho pudore nel confessarvi che sono in grado di prevedere il tempo meteorologico. Merito di un paio di incidenti che mi hanno martoriato negli anni passati.

Naturalmente, a parte alcune cicatrici, una nascosta dai capelli e una dalla posizione intima,  non ci sono segni evidenti (un po’ di follia non fa testo) però e vero che avverto i cambiamenti. Meteoropatia qualcosa del genere. Già in passato ne ho parlato.

Oggi lo sento in particolare e credo che prima di notte potrebbe anche scendere qualche fiocco di neve sporco nell’acqua.
Insomma, non credo di sbagliarmi e ho scelto la giornata giusta per iniziare l'inverno, ma è un peccato non poter fare i soldi con questi poteri

12 commenti:

  1. Ferru, potresti essere il protagonista di una nuova versione de La zona morta!

    RispondiElimina
  2. Io di solito li cambio i primi di novembre, ma quest'anno il freddo tarda... purtroppo.

    RispondiElimina
  3. @ Luigi: c'ho i poteri davvero:-)

    @ gian: nevica da te? mica sei sul mare?

    RispondiElimina
  4. Sono a 400 metri d'altezza anche se abito a 10 minuti dal mare. D'inverno nevica sempre e anche abbastanza spesso (però non dura molto).

    RispondiElimina
  5. Gian ero convinto che tu abitassi sul mare... bah!

    RispondiElimina
  6. Ehi, abito in Liguria! Mari e monti sono un tutt'uno! ;)

    RispondiElimina
  7. Io, per fortuna, non ho problemi di gomme da neve. Qui dove abito nevica ma non da mettere le gomme speciali. Anche perché se è nevicato non posso tirare fuori l'auto dal garage a causa della pendenza della rampa e fuori città non mi muovo mai con le strade non in ottime condizioni. Preferisco sempre il treno.

    RispondiElimina
  8. Siore e siori il nuovo romanzo di Ferru: invece de LA ZONA MORTA, ecco a voi LA ZONA FREDDA! ;)

    RispondiElimina
  9. Io non ho nemmeno le catene, e quando a Roma nevica succede l'apocalisse.

    Simone

    RispondiElimina