martedì 15 novembre 2011

Blogger a voi la parola

Ci sono case editrici e case editrici, Alessandro Girola ha lanciato addirittura un censimento per sondare quali siano le buone e quali siano le cattive sul mercato italiano. 
Io non vi chiedo questo e non entro neppure in merito alla polemica nata qualche giorno fa riguardo alle scelte di mercato del nuovo staff direttivo di una casa editrice di culto.

Niente di tutto questo.

Lo scopo di questo post è di segnalare l’iniziativa (passata sottobanco da gelostellato) lanciata dall’editore Marsilio


L’iniziativa ha l’obiettivo di coinvolgere direttamente i blogger italiani dediti alla letteratura, invitandoli a esprimersi liberamente, senza filtri e mediazioni, su due romanzi appena pubblicati.

Marsilio ha infatti deciso di mettere a disposizione di tutti coloro che abbiano un blog attivo, 100 ebook di La donna in gabbia e Blacklands, gli ultimi thriller di successo pubblicati dalla casa editrice veneziana.

I blogger che vorranno prendere parte all’iniziativa riceveranno gratuitamente una copia degli ebook e saranno invitati a scriverne nei propri blog.
Per partecipare basta dimostrare di avere un blog attivo (aperto da almeno un anno e con almeno un post pubblicato a settimana) e impegnarsi, appena ricevuto l’ebook a segnalare sul blog che si partecipa all’iniziativa. Quindi una volta letto il romanzo occorre dedicargli un post con un commento o un giudizio di lettura.

La donna in gabbia è il primo romanzo del danese Jussi Adler-Olsen, il giallista danese più venduto di sempre, autore di una serie da 5 milioni di copie in uscita in 30 paesi. Il libro rappresenta anche l’esordio di un nuovo, straordinario personaggio destinato a restare a lungo nel cuore e nella mente dei lettori: il detective Carl Mørk.

Blacklands di Belinda Bauer è uno dei migliori esordi polizieschi britannici degli ultimi anni, l’unica opera prima capace di vincere il prestigioso Gold Dagger Award dal 1973.

16 commenti:

  1. Bella iniziativa!
    Peccato che ho una trafila di letture praticamente infinita! XD

    RispondiElimina
  2. Mi sembra solo un loro modo furbetto di farsi pubblicità.
    Se vogliono recensioni su commissione che mi paghino, altro che "ebook a disposizione"!

    RispondiElimina
  3. Ragazzi, io però chiedo a voi più esperti dei lumi, so che qui leggono molti addentro al settore e grandi appassionati. Ma si salva qualcuno in questa editoria? Ma questa è un iniziativa negativa? Dico subito che non partecipo per un semplice motivo tecnico: finché non avrò un ereader (se accadrà) non leggo ebook di tante pagine, diciamo che mi attesto non oltre le 150/200, e questi due sono lunghetti. Di solito li stampo, e 300/400 pagine volanti in mano non sono comodissime, altrimenti avrei partecipato. È indubbiamente un'iniziativa pubblicitaria, ma uno poi non è libero di fare un recensione delusa? Recentemente anche una ben conosciuta da noi casa editrice ha proposto un'idea pubblicitaria, io ho partecipato volentieri e mi sono accaparrato dei libri molto belli. Non ho sentito pareri scontenti.
    Anch'io sono per una biblioteca popolare, ma non da "togliattismi" dell'ultim'ora, proprio POPOLARE, con metodi che non sto qui a spiegare, ed il fine sarebbe l'unica via, sarebbe bandito ogni individualismo radical chic filo rattusici. A chi andrebbe bene? A me sì, a voi?
    Grazie per lo spazio, Ferruccio. :)

    RispondiElimina
  4. Potrebbe anche interessarmi, però il mio blog è aperto da Aprile quindi credo non rientri nei requisiti, vero?

    RispondiElimina
  5. Ho letto almeno 4 o 5 libri della collana Marsilio Black - bellissimi.
    Questa iniziativa è molto interessante! Però io è da Settembre che non posto... quindi... :)

    RispondiElimina
  6. Bello! Mi libero di un po' di letture e mi ci ficco anch'io!

    RispondiElimina
  7. Quella di regalare gli ebook a chi desidera parlarne mi pare una bellissima idea che non va troppo a intaccare il ridotto budget che un editore medio piccolo può permettersi di investire in un testo.

    Simone

    RispondiElimina
  8. Che bei furbacchioni quelli della Marsilio, un palese dare per avere.
    Visto che se la tirano e vogliono solo far postare i blogger più anziani io tifo Mondadori Tiè

    RispondiElimina
  9. Io ho partecipato, e personalmente osno motlo contenta :)
    Avevo già puntato "Blacklands" in libreria, e fra qualche settimana ci avrei speso diciassette euro o quelli che sono, per poi probabilmente recensirlo comunque: ci ho guadagnato diciassette euro netti!
    E anche se non avessi avuto in mente di comperare il libro, ci vedo solo vantaggi. Non è come chi ti spamma dicendo "compra il mio libro e recensiscilo", quello sì che dà ai nervi. Questo, se lo voglio lo posso avere leggere gratis, se non lo voglio nessuno mi obbliga. Tutto qua :)

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti, in questi giorni qualche impegno di troppo non mi permette di rispondere a uno a uno, noto in ogni caso che i pareri sono discordi. Vuol dire che possiamo sempre crescere e fare meglio:-)

    RispondiElimina
  11. Salve.
    Credo di essere stato tra i primi ad aderire all'iniziativa di Marsilio e anche per questo mi sento legittimato a dire la mia. Recensire un romanzo non credo possa essere considerato un lavoro. Tanti romanzi sì, ed è giusto che si venga pagati per questo, ma per uno solo no. E allora mi va bene il do ut des della casa editrice veneta: ti do l'ebook gratis e tu lo recensisci. Io di solito scrivo ciò che penso di quel che leggo. Quindi con questa iniziativa, lungi dal "lavorare" gratis, ci ho guadagnato un e-book che mi sarebbe costato una dozzina di euro. Ma neanche è solo questo. Ci si sente parte di un progetto, di un modo nuovo di promozione libraria.
    Ben vengano altre iniziative analoghe!
    Un saluto a tutti.
    Carmine

    RispondiElimina
  12. Benvenuto Carmine e grazie del contributo:-)

    RispondiElimina
  13. Sarebbe pure il mio genere di letture. Peccato che non rientro nella tipologia richiesta di blogger (blog aperto da almeno un anno).

    RispondiElimina