lunedì 10 ottobre 2011

L’autore più sottovalutato del mondo

Mi rimangio tutto, ma questo lo avevo proprio dimenticato. Non immaginate per quanto tempo ho cercato in rete una stringa che mi restituisse come risultato il nome di uno scrittore sottovalutato, ma non c’è stato nulla da fare. 

Il web non ne parla, o meglio il web non li prende per nulla in considerazione. I nomi degli autori che circolano in rete sono tutti bravi e meritevoli della gloria e del successo che hanno e che hanno avuto.

Fatto strano, perché dal mio punto di vista ci sono dei narratori sottovalutati. Insomma qualche libro che non ha ottenuto il successo che meritava penso di averlo letto negli anni. Ma tant’è le scelte e i gusti dei lettori sono davvero singolari. 

Un post dove parlavo degli scrittori sopravvalutati lo avevo creato e lo trovate qui, ma in qual caso fare dei nomi è molto molto più semplice. Probabilmente basta giocare sulle antipatie e il gioco è fatto, ma con chi non ha avuto la sorte dalla sua parte non è semplice giocare.

Non è così?

Boh, non ne ho idea, può darsi.

Chiudiamo la faccenda va, magari mette il titolo o il nome di un autore che dal vostro punto di vista non hanno raggiunto la fama che meritavano. So che esiste!

13 commenti:

  1. Insomma, Ferru, non ci hai detto chi è questo scrittore sottovalutato, però adesso sui motori di ricerca uscirai per primo con quella parola chiave... bravo, eh, bravo :D

    RispondiElimina
  2. @ Daniele anche tu non lo hai scritto in un commento chi pensi sia, siamo al punto di partenza LOL

    RispondiElimina
  3. Io devo pensarci un attimo... Però posso citare il grande Borges, secondo il quale Quevedo (che comunque non si può definire "sottovalutato" perchè è uno degli autori più studiati e celebri della letteratura spagnola) non occupa il ruolo che merita. Secondo Borges, Quevedo dovrebbe essere l'uomo simbolo delle lettere ispaniche (al posto di Cervantes) e per grandezza letteraria lo vede alla pari di Shakespeare. Ma la critica ha deciso diversamente...

    RispondiElimina
  4. @ Ariano: sì mi dai il gancio anche per Borges, che per me non occupa il ruolo che la sua classe meritava:-)

    RispondiElimina
  5. Io non conosco autori sconosciuti! Eh, era un gioco di parole.

    Vabbé, la verità è che io leggo spesso cose molto pubblicizzate o comunque che siano dei "classici". Sono un lettore molto poco attento, lo so.. ^^

    Simone

    RispondiElimina
  6. Secondo me Magnus Mills, autore di Bestie e poco altro.
    Magnus, Magnus dacci in pasto altre parole, ti prego.

    Un altro è mio cuggino, lui proprio non se lo fila nessuno :)

    RispondiElimina
  7. Mi pare evidente:

    Il Sotto Scritto.

    RispondiElimina