martedì 9 agosto 2011

Non è bello ciò che è bello ma…

… è bello ciò che piace.

Ragionando in questo modo potrei lasciare il blog così come è e fare finta di niente. Però sono convinto che alcune cose dovrei sistemarle. D’altronde siccome non posso allontanarmi per tempi lunghi da casa (la mostra di pittura di mio padre sta andando meglio del previsto e non passa giorno senza che qualcuno mi chiami per avere delucidazioni sulle opere esposte – a tal proposito inserisco qualche foto) avrei tutto il tempo a disposizione per inserire le pagine che mi prometto da mesi di aggiungere. 

Il tutto diventerebbe più professionale e visto la scalata in classifica più che necessaria. Tuttavia il tempo mi sfugge sottomano e non immaginate quante cose mi ritrovo sul gobbo da fare…

In ogni caso qualche cambiamento lo noterete a breve.




9 commenti:

  1. Un vecchio detto recita: squadra vincente non cambia, però i tempi cambiano e forse a quei tempi non avevano fatto i conti con una camaleontica tecnologia... [*_*]

    RispondiElimina
  2. Vero... la saggezza antica andrebbe sempre tenuta da conto:-)

    RispondiElimina
  3. Molto bello quello del pollaio!

    RispondiElimina
  4. Ma pagine in che senso? Qualche sezione diversa? :)

    RispondiElimina
  5. in verità il tuo blog mi piace anche così, ma sono curiosa di sapere cosa tu stia ideando...
    p.s. complimenti al papà :-)

    RispondiElimina