sabato 13 agosto 2011

Muri

Io non sono una persona politicamente impegnata. Già! Ho le mie idee e una certa idiosincrasia per ogni forma di potere prepotente, ma il più delle volte faccio buon viso a cattiva sorte, finendo sempre con fare la parte del fesso. 


Stamattina però complice il cinquantenario della costruzione del muro di Berlino, mi è venuto in mente di postare un articolo con certe venature di carattere politico. 


Insomma eccovi una top five di muri che ancora oggi esistono. Ce ne sono altri naturalmente, ma questi sono i miei cinque.

Post pesantino e forse fuori luogo per il periodo, ma a ferragosto si può digerire tutto.

Usa - Messico



Belfast



Cisgiordania



Corea



Ceuta e Melilla




10 commenti:

  1. La cosa che più odio in questo periodo sono proprio i muri e le palizzate che impediscono l'accesso libero a tutte le spiagge... [*_*]

    RispondiElimina
  2. Lol, non ho voluto segnalarli quelli:-)

    RispondiElimina
  3. Manca il muro di gomma. QUello col quale prima o poi ci si scontra tutti...

    RispondiElimina
  4. Ciao, complimenti per il post. Aggiungerei perchè e forse quello meno conosicuto, il muro di dune e campi minati (circa 2500 km) che separa in due il Sahara Occidentale. Da una parte il Marocco, dall'altra il Fronte Polisario che da quasi 40 anni lotta per l'indipendenza.
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Grazie per i complimenti e per l'aggiunta Gianfranco. Mi rendo conto che mancano diversi muri. Grazie anche per la visita:-)

    RispondiElimina
  6. E poi ci sono anche i muri che s'innalzano tra le persone,non si vedono quelli,ma ti garantisco che ce ne sono tanti :-( Bel post Ferruccio,fà riflettere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente Marina, e grazie per il complimento

      Elimina