lunedì 8 agosto 2011

Il personaggio più influente della letteratura mondiale

Non lo so. Non lo so proprio. 
Dunque, settimana scorsa ho cercato sul web delle informazioni che mi consentissero di stilare una classifica inerente all’influenza che rivestono i personaggi della letteratura nella vita di tutti i giorni, anche attraverso luoghi comuni, (attenzione personaggi di racconti e romanzi, eh? non scrittori) ma non ho ottenuto nessun risultato. 

In poche parole questo primato letterario fa acqua. 

Tuttavia so per certo che qualcuno di voi, magari tra un bagno e l’altro in spiaggia, avrà qualche suggerimento da fornirmi. Anzi se riesco a classificarne almeno cinque, nei prossimi giorni riesco addirittura a creare un post da infilare nelle top cinque, con i vostri riferimenti ovviamente. 

Quindi se potete datemi un aiuto. 

Chiedete al vicino di ombrellone, oppure all’escursionista, seduto vicino, mentre aspettate un piatto di polenta sul terrazzo del rifugio. Così a bruciapelo, magari vi prendono per matti, ma può essere anche divertente. Se lo desiderate potete anche condividere il post e farlo girare sui vostri blog e sui social network.
Insomma ve ne sarei molto grato.

A me purtroppo, a parte Renzo Tramaglino, non viene in mente nessuno: mi sembra però parecchio provinciale.

18 commenti:

  1. non è mica facile! parliamo di un singolo personaggio che ha influenzato più di ogni altro la storia?

    mi verebbe in mente gesù, ma non so se è una soluzione accettabile...

    comunque per questa ricerca potrebbe essere un buon punto di partenza la lista dei 100 libri per sembrare fighi di gelo, se esiste un personaggio del genere sicuramente è protagonista di uno di quelli.

    RispondiElimina
  2. @ Piscu: Gesù credo sia scontato però hai dato une bella indicazione con questa classifica di gelo: http://ilblogdigelo.blogspot.com/2011/07/quanto-sai-sembrare-figo-un-test-di.html

    forse mi basta il primo che viene in mente:-)

    RispondiElimina
  3. Beh, secondo me un simpatico Dante non ci starebbe male... Il classico "autore/attore" che ha influenzato praticamente tutto il panorama poetico dopo di lui, re-inventandolo di fatto.
    All'interno della Commedia ci sono un'infinità di idiomi e locuzioni che usiamo ancora oggi a mo' di battute...

    RispondiElimina
  4. domnda interessante, alla Ferruccio, ovviamente :)
    Così su due piedi ti direi Don Chiscotte e Amleto, più, se me lo passi, il grande fratello di Orwell.. sempre se ho compreso lo spirito della domanda (comportarmento alla don chiscotte, dubbio amletico ecc..)
    Van

    ps ciao!

    RispondiElimina
  5. @ Angelo: Dante c'è grazie:-)

    @ Van: hai capito benissimo:-)

    RispondiElimina
  6. Come autore Omero, come personaggio fittizio propendo per Sherlock Holmes.

    RispondiElimina
  7. il don giovanni! per ora mi viene in mento solo quello..

    RispondiElimina
  8. @ Angelo: personaggi tosti

    @ Hobina: bel tipo :-)

    RispondiElimina
  9. Io direi il capitano Achab. La sua fissazione ha fatto storia, è diventato quasi un modo di dire.
    Eppoi, non so bene perché, ma anche Pinocchio secondo me ha una valenza "morale" quasi universale.
    Ecco, per il momento questi. :D

    RispondiElimina
  10. @ Cib, perfetti e grandiosi, uno e l'altro:-)

    RispondiElimina
  11. Direi quelli recuperati dalla cultura pop, quindi sparati a manetta al cinema e alla TV, come Dracula, Frankenstein e Pinocchio, i primi tre che mi vengono in mente. Però, dire che uno troneggi su tutti, hm… non credo sia fattibile, né corretto o obbiettivo. Anche per via dei gusti personali e delle nicchie culturali. Diciamo che è un record cui molti ambiscono ma che nessuno raggiungerà in pieno, proprio perché dovrebbe essere un personaggio che piace a tutti o che comunque ha influenzato la maggior parte dell’umanità. E allora, tanto varrebbe guardare la letteratura cinese, perché da soli fanno un terzo del globo terracqueo. Forse sarebbe meglio puntare al personaggio più influente della letteratura e della cultura occidentale, ma anche lì è una gran bella lotta… hm, facciamo allora “di casa mia”? Cavolo, non so neanche questo.

    RispondiElimina
  12. Grazie Giuda: prezioso come sempre:-)

    RispondiElimina
  13. Completo la mia personale cinquina con due dottori: Faust e Jekyll.. e uno spazietto al Siddatharta di Hesse lo lascerei.
    Ciao Ferru alla prossima fugace apparizione :)
    Van

    RispondiElimina
  14. CHE NE DICI DI INSERIRE ULISSE??

    RispondiElimina
  15. Dante...è partito tutto da lui....prima,c'erano i poeti e scrittori latini e greci...

    RispondiElimina