mercoledì 13 luglio 2011

Un grazie a Tim

Un post per ringraziare Tim, de Il garage di Demetrio, per l’intervista di ieri. Ne è uscita una cosettina carina. 

Avrei voluto scriverle ieri queste due righe di cortesia, ma i temporali che tutte le sere scaricano tuoni e fulmini sul paese, spesso portano con loro dei black out improvvisi della corrente elettrica e non mi fido troppo a usare il computer quando c’è il rischio di vederlo spegnersi di colpo davanti agli occhi.

Magari ci vorrebbe un gruppo di continuità, anche se mi sembra tanto un qualcosa di  aziendale. Non so. Sbaglio?
Quasi quasi ve lo chiedo: qualcuno di voi se ne serve, o ovviate ai black out improvvisi in altro modo?

Be’ tutto qui, ma visto che ci sono inserisco il video con il cartone animato che ho fornito a Tim.


13 commenti:

  1. Grazie a te per la disponibilità dimostrata. Riguardo al problema - elettricità, per fortuna qui da noi è rarissimo che vada via la luce (in 12 anni sarà successo uno massimo due volte), quindi è sempre tutto sotto controllo.
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. Beato te, appena sento qualche boato temo che per la corrente elettrica:-)

    RispondiElimina
  3. Tanto complix per l'intervista. Siete dei grandi!

    Aspetta che cambio il cappello e mi rimetto quello di tecnico informatico... ecco.. aspetta un secondo, che stretto! Ecco, fatto!

    Non hai un UPS??? Ma come fai? Ce ne sono di molto economiche e ti salvano la vita. Se hai un portatile, hai la betteria. Se hai un fisso esistono anche delle "ciabatte" con batteria annessa che possono "tenerti su" la linea del PC per uno\due minuti, giusto il tempo per salvare il lavoro che stavi facendo.

    Dall'officina del PC è tutto, grazie per l'ascolto e un saluto al BVZF... ;)

    RispondiElimina
  4. Avevo un UPS in casa, con tanto di filtro contro le sovratensioni sul cavo telefonico. Poi, il giorno che mi sarebbe servito davvero, non ha fatto il suo dovere. Le batterie erano "esplose" per la vecchiaia.
    Quella roba passa mesi e mesi in magazzini malmessi. I cambi climatici massacrano le batterie, e quando te li porti a casa, pensi di avere un buon prodotto, e invece...
    Certo, avrei potuto cambiare le batterie interne ma avrei dovuto ripulire tutto il contenitore dai residui di acido etc etc... non ne avevo voglia.
    Fuck! Salvo spesso, faccio millemila backup e amen!

    RispondiElimina
  5. @ Glauco: anch'io mi comporto così, ma i temporali che arrivano quando sono davanti al compute mi mandano in paranoia:-)

    RispondiElimina
  6. Complimenti a entrambi per l'interessante intervista.

    RispondiElimina
  7. Al solito, bella intervista.
    Ferru, te lo dico senza peli sulla lingua: sei un personaggio da scoprire poco alla volta. E forse è giusto così! :)

    PS: ogni volta che qualcuno scrive "grazie a Tim", mi viene in mente la nota compagnia telefonica... LOL

    RispondiElimina
  8. Grazie Alessandro, di cuore.

    riguardo a Tim si è scelto davvero un bel nick LOL

    RispondiElimina
  9. Complimenti anche da parte mia.
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Grande Ferru! Abitando in campagna anche io soffro parecchio di Black Out. Per rimediare salvo spesso e quando accade mi accendo una candela e mi leggo un bel libro! ;)

    RispondiElimina
  11. @ Nick, Grazie


    @Gian: bello leggere al lume di una candela, anche se dopo tre o quattro ore di blackout inizio a dare di cervello

    RispondiElimina