domenica 26 giugno 2011

Un paese foderato a festa

In un paese non succede mai nulla, tutto sembra come una volta. Tempi dilatati dalle stagioni. Soltanto le feste hanno il potere di cambiare il senso delle cose. 

Il paese dove abito non fa distinzione, tuttavia le feste in grado di cambiare il senso delle cose sono pochissime: Natale, Epifania, Pasqua e Corpus Domini. 

Nulla deve essere perduto, così stamattina ho fatto queste foto prima che la processione religiosa inghiottisse tutto: un paese con le strade interne foderate a festa e sommerse dall’odore dei fiori.




14 commenti:

  1. Bello!
    Mai viste strade "foderate".
    Che sono? Tele? Lenzuoli?

    RispondiElimina
  2. Lenzuola, coperte, pizzi, ognuno mette quello che può...

    RispondiElimina
  3. mamma che bello! e come mai questa tradizione???

    RispondiElimina
  4. Paola, è legato a una tradizione religiosa che si tamanda da secoli, il motivo sinceramente non lo so, ma l'anno prossimo ti invito a vedere, ma deve essere bel tempo altrimenti salta tutto:-)

    RispondiElimina
  5. bellissima questa cosa! che paese è, se posso chiedere?

    RispondiElimina
  6. @ Liber@discrivere:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Premana

    RispondiElimina
  7. particolare
    ciao Michele pianetatempolibero

    RispondiElimina
  8. Molto carino...
    ...ma poi viene fuori il killer col coltellaccio da dietro le tende? (deformazione professionale... ;) )

    RispondiElimina
  9. @ Michele: piacere di averti a commentare:-)

    @ Eddy: già scritta la storia, ci sono serpenti:-)

    RispondiElimina
  10. Sorry, ma la mia testa è arrivata fino a "già scritta la storia,..." il resto non l'ho capito ;)

    RispondiElimina
  11. Un romanzo horror avventura e tra le pagine c'è la descrizione della festa:-) http://ferrucciogianola.blogspot.com/2010/07/il-male-tra-gli-ontani.html

    RispondiElimina
  12. ...ehm, prima o poi vedi che ci arrivo... nghé... ^_^

    RispondiElimina