mercoledì 15 giugno 2011

Quelli che aspettano Malapunta

Io sono tra quelli che aspettano. La curiosità verso gli indizi disseminati sui vari social forum nelle ultime settimane mi ha raddrizzato le orecchie e ora l’attesa è quasi finita: il romanzo Weird Malapunta, capolavoro di Morgan Perdinka uscirà il mese di luglio grazie a Edizioni XII

L’opera scritta nel 2003 dallo scrittore alessandrino, morto misteriosamente suicida quattro anni dopo, riscoperta e presentata dal maestro Danilo Arona, sarà pubblicata per la prima volta dalla casa editrice lecchese.
Vediamo di che si tratta:

Malapunta è una piccola isola deserta tra l’arcipelago toscano e la Corsica. Qui sbarca Nico Marcalli, ricco quarantenne ossessionato dal rimorso per la morte della giovane moglie in un incidente d’auto, per farsi dimenticare e morire lentamente devastato dall’alcol e dai suoi fantasmi, nella villa a strapiombo sul mare costruita dall’enigmatico Lord Taylor nel XIX secolo.Ma su Malapunta, Marcalli comincia a fare strani sogni. Sogni che non gli appartengono.Il gruppo di survivalist dei redivivi sta mettendo a punto insieme al professor Carlos Aztarain un esperimento legato a Malapunta e alle tecnologie della mente, dai risvolti imprevedibili. Per lo scienziato, forse sarà il modo di comprendere perché la risonanza di Schumann – il “battito cardiaco” del pianeta – sta crescendo.Cosa lega l’infelice Nico Marcalli alle sconvolgenti catastrofi naturali che stanno mietendo vittime in tutto il mondo? Chi altri vive, oltre a lui, sull’isola? Perché a Bucarest un giovane assassino chiamato l’orco delle fogne conosce alla perfezione l’isola e i suoi misteri?
Un romanzo che contamina il thriller e il noir, il gotico e la fantascienza, ambientato nel realismo in pieno sole di un'isola gemella di Montecristo e nel delirio onirico degli incubi condivisi, dove un antico passato fatto di druidi misteriosi e sterminatori romani si confronta e si confonde con un drammatico presente in cui è già iniziato il conto alla rovescia verso il Punto Zero, forse l'ultimo giorno del pianeta.

La notizia ufficiale sul sito di Edizioni XII

2 commenti:

  1. No. io non aspetto per niente. Ho già prenotato la mia copia. Ferru, tiè! LOL e stra LOL

    RispondiElimina