lunedì 13 giugno 2011

A proposito di primati letterari

Non avrei assolutamente pensato che il libro contenente i Guinness dei primati - Guinness World Records – volume edito annualmente dal 1955 che raccoglie tutti i record del mondo, da quelli naturali a quelli umani, a quelli più originali, possa vantarsi di un primato letterario. 

Invece le cose stanno proprio così, perché il manuale, libro, quello che più vi aggrada in poche parole, passando attraverso primati di gola, di cucina, di forza, di coraggio, di intelligenza, di astuzia, di resistenza è diventato lui stesso un record essendo il libro con copyright più venduto al mondo.

Uscito per la prima volta il 27 agosto 1955 ebbe un successo istantaneo e ancora oggi e il terzo libro più venduto al mondo (dopo Bibbia e Corano), avendo venduto più di 100 milioni di copie in 100 paesi diversi (il record è esibito nello stesso libro).

Il sito web ufficiale del Guinness World Records in lingua italiana offre una discreta lista di record consultabile online con la possibilità di inviare richieste per record nuovi in qualche modo conosciuti.

4 commenti:

  1. Ci volevo provare con "maggior numero di manoscritti respinti da editori" :-P

    RispondiElimina
  2. è un gran bel libro in effetti, utile per passare il tempo e dire: toh, questo poi mai me lo sarei immaginato!

    RispondiElimina
  3. Il Guinnes ha una grande attrazione:La Curiosità, la ricerca di cose strane e strampalate...

    RispondiElimina
  4. Qualche anno fa lessi da qualche parte che il libro più venduto al mondo dopo la Bibbia fosse Il Codice da Vinci di Dan Brown. Doveva essere una mossa di marketing. ^__^ Ottimo post Ferruccio. Davvero curiosa sta storia del guinness.

    RispondiElimina