lunedì 6 giugno 2011

La saga letteraria più lunga del mondo

La Saga di Guin è ciclo fantasy composto da 123 libri e si configura come la più lunga saga letteraria mai pubblicata al mondo. 

Racconta le gesta di Guin, un guerriero carismatico, dal passato misterioso, che nottetempo viene risvegliato da un inquietante sogno in una foresta, ferito e con il viso coperto da una maschera di leopardo, che non riesce a togliersi. Guin incontra nella foresta Rinda e Remus, gemelli e principi di Parros, scampati per miracolo alla distruzione del loro regno e obiettivo dei cavalieri di Gohra, che hanno l'ordine di arrestarli e di condurli alla Fortezza di Stafolos. Così difesi e accompagnati da Guin i due principi dovranno affrontare innumerevoli avventure.

La saga è stata scritta da Kaoru Kurimoto, una figura particolare, curiosa ed enigmatica, e questo perché dal 1979 a oggi non ha mai smesso di scrivere, ampliando il suo unico e complesso mondo fantasy a dismisura.

Originariamente la saga si doveva comporre di 100 volumi: ma la scrittrice e critica, spinta dai lettori, e forse dal mercato che si è venuto a creare attorno alla Saga di Guin (fumetti, giochi di ruolo, musical), aveva annunciato di voler continuare fino a 200 titoli. 

La morte ha colta l'autrice qualche giorno prima che nelle librerie giapponesi uscisse il titolo numero 124.

14 commenti:

  1. ma ogni volume quanto è grande?

    RispondiElimina
  2. Una saga così lunga deve procurare una cecità permanente... ah, saga! Non se... XDXD
    a parte gli scherzi, vorrei conoscere davvero qualcuno che ha avuto il coraggio di affrontare una roba del genere!

    RispondiElimina
  3. Considerando una media di un libro al mese, mi ci vorrebbero 10 anni per finirla, senza ovviamente leggere nient'altro. Tutto sommato preferirei una bella martellata nei coglioni. ;)

    RispondiElimina
  4. Pur senza tenere conto che il fantasy non è proprio il mio genere, non penso proprio di voler affrontare una serie di libri sapendo che non saprò mai come è andata a finire!
    Temistocle

    RispondiElimina
  5. 123 libri sono tanti, se ci provassi io ci vorrebbero 246 anni, circa 2 anni per libro, chissà ora comincio.....

    RispondiElimina
  6. Marò!
    Non ci provo nemmeno a finirla....
    Magari ne leggo uno, giusto per dire di aver cominciato. Ma 123 libri!?!?
    Alla faccia del crampo dello scrittore. ;)

    RispondiElimina
  7. Mah, la povera Kurimoto-san a conoscerla non era poi né strana né misteriosa - e i 123 volumi non sono una cosa così straordinaria.
    Casomai era misterioso il fatto che riuscisse a mantenere un buon livello qualitativo - sono 123 romanzi ben scritti.

    Ma anche qui da noi - Walter B. Gibson scrisse circa trecento romanzi (75.000 parole ciascuno) della serie The Shadow (282 accertati, un paio di dozzine incerti) fra il 1931 ed il 1949, mentre nel frattempo sfornava manuali di magia e libri di esoterismo, oltre a fare da ghost-writer per vari prestigiatori; sosteneva di riuscire a sfornare 10.000 parole al giorno, e non è poi un ritmo così assassino.
    Sono poi 20 pagine al giorno, mal contate.
    Fatto come hobby ti annulla la vita.
    Fatto come lavoro, se ti piace scrivere, dev'essere uno spettacolo.

    RispondiElimina
  8. secondo me hanno capito che non si fermava più e l'hanno presa a pistolettate...

    RispondiElimina
  9. @ Gianluca: 123... 124:-)

    @ Cripto, sinceramente non ho mai letto nulla della povera Kurimoto, non saprei cosa dirti:-)

    @ Eddy: mattacchione LOL
    @ Gian: via giù duro:-)

    RispondiElimina
  10. 124 e io che mi lamentavo de "Il trono di spade" di Martin...

    RispondiElimina
  11. @ Max datti da fare:-)

    @ Nick, Nicola, ti potrei riconoscere anche in anonimo LOL

    @ Davide: sei un pozzo di cultura impressionante:-)

    RispondiElimina
  12. @ Michela: sì, mi sa che hai ragione:-)

    @ Fra Moretta: mai lamentarsi:-)

    RispondiElimina