martedì 24 maggio 2011

Fantascienza e poi?

Se date un’occhiata al titolo e all'immagine di riferimento a questo post, suppongo che istintivamente siate già in grado di intuire dove voglio arrivare.

No, non voglio parlare di pasta e neppure di formati, cosa avete capito? Ci sono blog che dei maccheroni, dei fusilli e dei taglierini vi raccontano morte e miracoli.

In realtà, se riesco a raccogliere le informazioni che mi servono, avrei  pensato di inserire una pagina statica nel mio blog con una legenda di tutti i generi letterari in circolazione (e sottogeneri naturalmente) e ho preso la fantascienza come punto di partenza.

Non la devo creare con questo articolo, ma con il vostro aiuto spero di poter raccogliere il maggior numero di informazioni possibili per poterla creare e inserire in un secondo tempo.

Certo basterebbe andare su Wikipedia con molte probabilità, ma ho la netta sensazione che non tutto ciò che riguarda i filoni letterari sia così aggiornato. D’altronde basta surfare nella rete per trovare sempre qualche termine che identifica qualche nuovo sottogenere e via di seguito ed è proprio per questo motivo che mi rivolgo a voi.

Il compito non è particolarmente impegnativo e so che tra voi esiste gente molto afferrata in materia, mi basta soltanto un vostro commento con l’inserimento di qualche sottogenere letterario appartenente alla fantascienza per il momento (anche il più strano), con una semplice spiegazione ovviamente.

In un secondo tempo proporrò altri filoni letterari.

Al momento, tuttavia, la fantascienza mi pare un buon punto di partenza, visto che è composta da una miriade di sottogeneri. Dài ragazzi datemi una mano.

22 commenti:

  1. Quando passerai al Fantasy/fantastico sarò felice di darti una mano ^^ Per la fantascienza me ne intendo poco :)

    RispondiElimina
  2. Caspita che impresa titanica. Auguri ^_^ Io non potrei mai riuscirci!

    RispondiElimina
  3. Me ne rendo conto, Glauco, per questo chiedo aiuto.
    Ma qualcuno deve pur farlo
    e visto che sono mezzo matto LOL

    RispondiElimina
  4. Io sono poco portato per le etichette... L'unica cosa che mi viene in mente subito è lo steampunk, ovvero un passato recente tecnologicamente più avanzato del reale (tipo: Londra vittoriana con robot a vapore e computer a carbone).
    Ovviamente questo genere implica il cyberpunk (da cui deriva lo steampunk), che anni fa era un'ipotesi di futuro e adesso sembra quasi cronaca del presente.

    RispondiElimina
  5. dovrebbe venir fuori qualcosa di simile a una classificazione Dewey della letteratura fantascientifica, se ho capito bene...
    io ci sono, intanto posso dirtiq ualche genere di quelli che mi vengono in mente:
    1) catastrofico -> tipo fine del mondo causata da fenomeni naturali o nucleari;
    2) viaggio nel tempo -> si capisce
    3) fantascienza spaziale -> ambientazione nello spazio
    4) "chimica" -> descrizione di esperimenti impossibili
    5) Fanta-horror -> qualcosa tipo Rec o Reeker, x intenderci...

    Per ora mi vengono in mente questi...

    RispondiElimina
  6. Hard science fiction:fantascienza con uso coerente della scienza, delle sue applicazioni.In una parola la speculazione scientifica al suo massimo nell'economia della storia.
    Umanistica: corrente rivale del Cyberpunk, a differenza della prima l'uomo e la società erano centrali nell'economia del racconto.
    planetary romance: corrente nata negli anni dieci ed attiva fino a quasi gli anni trenta, nata su riviste come Argosy e con autori come Burroughs(il papà di Tarzan) e Allen England, rappresentò una versione aggiornata delle storie di cappa e spada, con qualche elemento fantastico.
    Se ti serve ti mando altre info.
    Nick " la science fiction fatta uomo".
    (ammappete che modestia.

    RispondiElimina
  7. Ci sono anche l'Ucronia e la proto-fantascienza (che non saprei se definire sottogenere).

    RispondiElimina
  8. L'ucronia non è detto che sia fantascienza. Se scrivo una storia in cui il fuoco viene scoperto prima della storiografia ufficiale, è ucronico, ma non certo fantascientifico.

    Visto che avete inserito lo steampunk e il cyberpunk, c'è anche il dieselpunk.

    E la fantascienza apocalittica? E post-apocalittica? Ma in quest'ultimo caso di scienza ci sarà poco, non è più rimasto niente...

    Mi sa che ti ho aumentato i problemi, Ferru :)

    RispondiElimina
  9. Non saprei come aiutarti, mi sono totalmente perso.
    Da qualcuno ho letto della fantapolitica, un misto fra satira ed utopia...forse non centra un mazza.
    Saluti

    RispondiElimina
  10. Se ho ben capito vuoi identificare i vari sottogeneri?

    Dunque, Grande Madre Sci-Fi fra i suoi figlioletti può annoverare:

    -Space Opera (fantascienza spaziale di ampio respiro, di solito è tutto in scala molto grande, ci sono imperi spaziali, grandi astronavi, una moltitudine di specie e di pianeti; ad esempio Star Trek o la Fondazione di Asimov)
    -Distopia (si occupa più che altro degli sviluppi sociali in negativo, e di come il progresso tecnologico venga utilizzato per alienare le libertà degli individui)
    -Fantascienza Militare (ambientazioni di tipo militare)
    -Fantascienza Post-Apocalittica (descrive la vita dopo un disastro, spesso nucleare, che ha distrutto la società)
    -Cyberpunk (e i derivati Steampunk, Dieselpunk, e chi più ne ha più ne metta)
    - Hard Science Fiction (forse non un vero e proprio sottogenere, descrive tutti quei romanzi in cui il background scientifico è molto accurato e rigoroso, e le conoscenze reali non vengono piegate alle esigenze narrative; non vengono inventate tecnologie strane ai fine della narazione, ma si tenta di ipotizzare un reale sviluppo futuro di quelle attuali)

    Al momento non mi viene in mente altro :)

    RispondiElimina
  11. La Pastascienza Ferru, che è la fantascienza alla napoletana oppure coi bucatini :)

    Scherzi a parte, mamma mia proprio non lo so... i generi non li distinguo, ma magari è la volta che imparo se fai questo lavoro :)

    RispondiElimina
  12. Da Nonciclopedia: "La fantascienza è quella branca della letteratura che si occupa di prevedere il futuro, ad esempio indicando quali saranno i prossimi dirigenti di aziende italiane a finire in manette."
    Questo è il massimo contributo che posso dare! ;)

    RispondiElimina
  13. la fantascienza è quel genere letterario che ipotizza che i nostri figli avranno problemi diversi dai nostri.
    Non è mia, è di David Brin.

    La lista di Sekhemty è abbastanza esaustiva.
    Si è scordato (così al volo) il ribofunk (sf basata su ingegneria genetica e simili), il planetary romance (avventure su pianeti misteriosi - non è esattamente space opera), e quello che i nostri amici francesi chiamano "post-apo" (Mad Max e soci).

    Mi rimane solo un dubbio - ma siamo sicuri che lo steampunk sia poi così imparentato col cyberpunk?

    Comunque, tutte queste sono categorie merceologiche - un gioco divertente da fare, ma alla lunga...

    RispondiElimina
  14. Io non posso aiutarti Ferru. Con i generi ho un pessimo rapporto. :)

    RispondiElimina
  15. Ringrazio tutti per il momento. Qualche idea me la sono fatta, ma appena vi viene in mente qualcosa commentate pure. Sarà un lavoraccio, ma voglio portarlo a termine:-)

    RispondiElimina
  16. acc, arrivo tardi e hanno già detto tutto quasi gli altri. mi rimane solo da appuntare che a quanto mi risulta, per convenzione e tradizione utopia, distopia e ucronia sono considerati sottogeneri della sf.

    RispondiElimina
  17. Grazie Piscu: i tuoi appunti sono sempre inappuntabili:-)))

    RispondiElimina
  18. C'è da tenere in considerazione tutto il sottogenere delle invasioni aliene, in gran spolvero negli ultimi anni come film.

    RispondiElimina
  19. @ Angelo, mi sono imbarcato in un bel lavoraccio

    RispondiElimina