domenica 20 marzo 2011

Colpa della luna

Sono un tipo lunatico e avrei  dovuto sospettare che gli sbalzi di umore   tipici di questo ultimo periodo dovevano essere influenzati da qualcosa di molto più inquietante di un semplice capriccio caratteriale, poi scopro che ieri c’è stato il perigeo lunare e allora tutto si spiega e mi tranquillizzo.
Be’ non so se siete degli amanti dei panorami da brivido e delle atmosfere incredibili, ma ieri sera potevate scorgere quella che è stata definita la Superluna. 
Infatti, a causa del perigeo lunare la Luna è giunta molto più vicina alla Terra rispetto al solito e a occhio nudo era ancora più grande a causa della sua vicinanza. C’era addirittura la Luna  piena per cui lo spettacolo, per chi lo ha visto, è stato ancora maggiore. La Luna si è trovata a 356.577 chilometri dalla Terra; l'ultimo perigeo lunare si era verificato a marzo del 1993 quando la distanza con la Terra fu di 357.210 chilometri.
Purtroppo il cielo sopra Premana era velato e non sono riuscito a vedere il fenomeno. Mi rifarò stasera o male che vada la prossima volta. Tuttavia mi sono chiarito in parte i motivi del mio malumore.
Eh, si, sono proprio uno scrittore influenzato dalla luna più che dall’ispirazione.
Forse, però, non sono stato, non sono e non sarò l’unico: il mondo letterario è pieno di titoli che hanno per protagonista la luna. Pensate a “La luna e i falò”, il romanzo più lunatico che ho letto. Oppure pensate a “La luna è severa maestra”.
Be’ insomma divertitevi ad aggiungere i titoli lunari che conoscete se vi pare.
Io mi limito a inserire un video con un po’ di musica lunare, vista la vicinanza si può quasi...




17 commenti:

  1. Io sono lunatico 365 giorni l'anno, se è per questo...

    RispondiElimina
  2. Non puoi Daniele, un giorno normale ci vuole xD

    RispondiElimina
  3. Amo la luna,quella che a volte ci offre spettacoli magnifici e misteriosi!

    RispondiElimina
  4. Da buona cancerina dovrebbe essere alla il mio super periodo! (coff coff)...in piena convalescenza l'unico titolo che mi vien in mente è New Moon (a mia discolpa non l'ho letto!!!) :)

    RispondiElimina
  5. Cavolo. Ed io che sono lunatico anche quando la Luna non c'è?
    In realtà io ieri sera l' ho vista, ed avrei brindato anche con un bel calice di Falanghina, ma essendo in dieta fino a giugno niente alcolici (assieme a fritti, dolci , carni rosse ed un altro bel po di belle cose) ho finito per rendermi lunatico ancora di più.
    Sigh . :)

    RispondiElimina
  6. Ma fossi un po' mannaro, Ferru? :)

    Pure qua sopra Corciano c'erano le nuvole, ma si vedeva lo stesso... faceva un casino di luce.

    Mi farei tagliare una mano per tornare a vivere qua.

    RispondiElimina
  7. Alla fine la Luna influenza molte e molte cose... quindi non ci vedo niente di strano nell'essere un po' lunatico ;-)

    E.

    RispondiElimina
  8. @ Charlie: allora devi essere di zucchero, io ho l'ascendente cancerino:-)


    @ Nick, mi sto accorgendo che siamo tutti un po' lunatici:-)

    RispondiElimina
  9. @ michela: bo' ho qualcosa che non mi convince:-)

    @ Emanuele Secco: già, però certi giorni ho una piva che fa paura:-)

    RispondiElimina
  10. Suvvia, siamo tutti un po lunatici..e ogni tanto ci vuole..( il mondo è bello perchè è vario).
    Anche io ho letto (non di recente) La Luna e i falò di Cesare Pavese. Uno dei più belli che io abbia mia letto, e non sto scherzando.
    Qui a Lecco, come a Premana, c'era un cielo alquanto nuvoloso e riproverò stasera a riscoprire questo raro fenomeno con l'ausilio del mio telescopio.
    Buona serata caro.
    Giacomo

    RispondiElimina
  11. Ciao Giacomo, grazie del tuo prezioso contributo:-)

    RispondiElimina
  12. I mitici Police, ho tutti i loro lp :-)
    La luna però mi ispira poco, forse perchè non sono un tipo notturno. Ma mi fa piacere, la sera, alzare gli occhi e vederla pallida nel buio.
    Però, neanche a farlo apposta, in questi giorni sto leggendo "Le pietre della Luna" di Marco Buticchi!

    RispondiElimina
  13. @ Ariano: I primi tre lp sono stati splendidi per me... poi si sono viziati un po':-)
    ah grazie del titolo

    RispondiElimina
  14. trovai in regalo col corriere anni fa 'outlandos d'amour': dopo un ascolto, da buon metallaro lo misi in un cassetto per un anno....poi lo tirai fuori casualmente... e dopo una settimana mi son comprato 'reggatta de blanc', 'zenyatta mondatta' e 'ghost in the machine' !!!!!

    RispondiElimina