sabato 5 marzo 2011

Canta che ti passa

Mai fare propositi all’inizio dell’anno. Può andare tutto di traverso. E nel mio caso la situazione sta andando proprio così. Le disavventure che sto passando in questo 2011 sono tragicomiche e si susseguono con una facilità disarmante. Non devo pensare a nulla di spiacevole, altrimenti si avvera.
Bello, eh?
Ultima, la rete aziendale in crash, stamani. Quattro ore buttate al vento alla ricerca di un guasto. Di sabato per giunta, quando uno si aspetta qualche sana ora di riposo. Invece: boom, arriva la mazzata che scombina i piani. Come se il resto della settimana fosse trascorso all’acqua di rose. Maledizione non so neppure da che parte cominciare a sistemare i guai che mi girano attorno.
E le cose più importanti non vanno avanti.
Mi viene voglia di fare spallucce e dire me ne frego. Ma so di non esserne capace.
Be’ magari cantando mi passa.



6 commenti:

  1. Io se fossi in te bestemmierei.

    Non ti passa lo stesso ma dà più soddisfazione.

    Due sole parole: fatti pagare.

    RispondiElimina
  2. Lavoro tanto o poco i soldi alla fine sono sempre quelli, alla fine di un anno posso ritenermi contento ma quando uno è sotto pressione come in questo periodo non bastano mai... non ho tempo per scrivere... mi capisci?

    RispondiElimina
  3. Forza e coraggio.Passerà anche questo periodo. Ne so qualcosa io, Sono solo fasi. ;)

    RispondiElimina
  4. Caspita mi dispiace. Seriamente però. Sapendo, o meglio, intuendo quali possano essere i problemi di rete, immagino il mega lavoro da fare...di sabato per di più..Però ogni tanto cantare serve a rilassarsi e sfogare ;-) Bella anche la song scelta! In bocca al lupo per tutttttto.
    Giacomo

    RispondiElimina