giovedì 24 febbraio 2011

Open Office o Word: questo è il problema

Mamma mia, non credevo di essere così impedito. 

Quando settimana scorsa ho ricevuto e installato l’Imac pensavo di essere efficiente nel giro di tre quattro giorni, invece le cose stanno andando a rilento. 

Programmi che non funzionano, finestre che sbattono da tutte le parti. Insomma una situazione che mi sta un pochino innervosendo, anche perché i lavori in ballo sono parecchi e tutti molto importanti.
Sto perdendo un sacco di tempo nella scrittura dei testi e nelle impaginazioni dei documenti.

In partenza, supponevo che mi sarei divertito con la versione Office per Mac, invece mi sono reso conto che è un disastro.
Ora mi sembra di aver risolto in parte l’inserimento dei post nel blog, anche se in fase di salvataggio mi compare sempre uno strano errore. Per fortuna non devo riscrivere un sacco di testi.

Tra qualche mese, magari questa estate, quando avrò più tempo, acquisterò “Scrivener, ma sto pensando di scaricare una versione di Open Office per ovviare i problemi momentanei. Il guaio sta nel fatto che non l’ho mai usato e non vorrei tirarmi la zappa sui piedi.
Come risolvo questo dubbio Amletico?

15 commenti:

  1. Office per Mac non l'ho mai usato ma con OpenOffice mi son sempre trovato male. Ci ho provato eh, ma proprio a pelle mi sta antipatico.
    Magari un giorno diventeremo amici ma per ora lo uso solo per convertire .doc e vari in .epub :)

    RispondiElimina
  2. @ Matteo, ora sto usando il computer di mio fratello, un piccolissimo portatile e tutto va' che è una meraviglia, ma stasera quando userò il mio mac saranno dolori:-)

    RispondiElimina
  3. Io uso da anni OpenOffice, Writer per la precisione, che corrisponde a Word: è gratis, a differenza di Office di windows, le icone dei menu di Writer sono molto simili a quelle di Word, quindi non ho avuto problemi, inoltre è presente il bellissimo pulsante per esportare quello che scrivi in formato pdf, e ci ho creato degli ebook in un attimo.

    Ho usato un mac per due mesi, ma tutti questi problemi non li ho incontrati...

    Prova a sentire qualche forum sul mac.

    RispondiElimina
  4. Daniele è la mia manualità ad avere problemi, non credo sia il pc, anche se le finestre di word funzionano in modo diverso con l'interfaccia apple, impiego il doppio del tempo a scrivere:-)

    RispondiElimina
  5. Sarei proprio curioso di capire quali siano i tuoi problemi con le "finestre". A volte gli switcher (ovvero quelli che passano a Mac) si perdono in dettagli che, una volta svelati, scoppiano in grosse risate.

    Sul sito Apple dovrebbe esserci una sezione intera dedicata agli switcher. Forse lì troverai le risposte che cerchi.

    Quanto ai software di scrittura...

    Pages. Prodotto Apple. Costa poco. Compatibile con Office. Esporta in PDF ed ePub nativamente.

    ^_^

    RispondiElimina
  6. Glauco, tu sei un maestro in questo cose... i tuoi consigli sono preziosi come l'oro:-)

    RispondiElimina
  7. Se ti va di spendere qialche euro, Scrivener è un'ottima scelta; soprattutto per chi scrive narrativa come te ha un sacco di funzioni utili a tenere le fila distorie complicate.

    Riguardo a Word, mi accodo a Gloutchov: cos'è che ti dà così tanti problemi?

    RispondiElimina
  8. Abo: tutti i lavori che avevo da parte, creati con word di avevo indietro, mi si sono sballati.
    pagine di 30 righe che diventato 29 e cose del genere, insomma ho qualche grattacapo.
    Poi sono ancora sciolto con l'uso del mouse:-9

    grazie anche te: scrivener diventerà il mio editor:-)

    RispondiElimina
  9. Non sono espertissimo, ma credo dipenda dal formato del file predefinito (quello che ti si apre quando apri un nuovo doocumento, per intendersi).
    Dai un'occhiata qui:
    http://support.microsoft.com/kb/179596
    Una volta modificato il file normal.dot secondo la formattazione che usavi in passato, dovresti poter copiare e incollare i vecchi testi mantenendo la formattazione scelta.

    RispondiElimina
  10. Uso OpenOffice da anni e a parte un iniziale problema di impatto (è _quasi_ uguale a Office, e un po' ti spiazza per quel _quasi_), lo preferisco al prodotto di casa Microsoft.
    È più robusto (sono anni che non perdo un testo o un foglio di calcolo), è frequentemente aggiornato, ha un sacco di strani plug-in e add-on, ed è completamente gratis.
    Apre senza problemi i vecchi e nuovi file di Word, e salva direttamente in .pdf se serve.

    Non conosco la versione per Mac, ma quella per Windows prima e quella per Linux ora hanno la mia assoluta approvazione e fiducia.

    Nota che qualche tempo OpenOffice è diventato (per bizantini motivi legali) LibreOffice.
    Lo trovi qui...
    http://www.libreoffice.org

    LibreOffice 3.3.1 è uscito da pochi giorni e fila come un diretto.

    Considerando che è gratuito, non ti costa nulla provare a farci un giro, e al limite cancellarlo se dovesse rivelarsi non conforme alle tue necessità.

    RispondiElimina
  11. @ Abo: grazie mille, è probabile che si tratta proprio di un problema del file normal.dot:-)


    @ Davide: scarico subito, grazie:-)))

    RispondiElimina
  12. L'unico problema che ho con writer (il word di open office) è che si possono pure salvare i documenti in formato .doc (word), ma quando li visualizzi con microsoft office ci sono sempre alcune piccole stranezze (rientri di margine nelle note, differenze di carattere, etc.) Intendiamoci: niente che non si possa aggiustare in pochi minuti, però il vero problema è tentare di far convivere i due sistemi. O usi word o writer, uno è meglio di due.

    RispondiElimina
  13. @ Ariano, lavoro con word da sempre e qualche intoppo l'ho sempre avuto, nulla di grave naturalmente, però qualche fastidio c'è sempre.
    Ora, però, con word su Mac mi sembra che i problemi sono aumentati maniera esponenziale.
    ho appena scaricato open office, ho provato a fare due o tre cosette e posso dirmi soddisfatto:-)

    RispondiElimina
  14. LibreOffice è una suite per office automation che, a differenza di Microsoft Office, funziona su quasi tutte le piattaforme. Non vedo perchè ostinarsi ad usare LibreOffice per poi aprire i propri documenti con Microsoft Office o viceversa. Non c'è alcun motivo valido per tutto ciò. Se sei su una macchina senza LibreOffice lo scarichi e lo installi e se ce l'hai su una pen-drive fai ancora prima!

    RispondiElimina
  15. @ Grazie Vincenzo: ho cambiato pc da qualche giorno e sto scegliendo le cose che mi sembrano migliori. Benvenuto:-)

    RispondiElimina