sabato 26 febbraio 2011

Acqua alla gola

Alcune situazioni createsi nelle ultime settimane mi obbligano a rimescolare le carte riguardo agli articoli postati sul blog. Purtroppo, eventi imprevisti, benché piacevoli e stimolanti (spero di parlarne al più presto), mi hanno messo in croce nello scrivere un racconto partecipante alla Macelleria e il risultato, seppur non negativo in toto, mi ha terribilmente irritato.
Ho passato lo stesso il turno (per grazia ricevuta), tuttavia mi sono reso conto che devo utilizzare al pieno le risorse in mio possesso, fisiche e intellettuali (sempre che ci siano), se non voglio cadere negli stessi errori al prossimo turno.
Per questo motivo preferisco interrompere la pubblicazione dei capitoli del romanzo “Noi siamo senza Dio” per qualche settimana.
Abbiate pazienza… due o tre domeniche e tutto ritornerà come prima. 
I capitoli, seppur completi, hanno sempre bisogno di qualche ritocco e complice alcune componenti pratiche (con il nuovo computer ho raddoppiato la percentuale di refusi nella stesura di un testo) in questo periodo sto facendo davvero troppa confusione.
Ho bisogno di concentrarmi su obiettivi mirati e al momento sono impellenti la Macelleria e il Grand Prix.
Devo posticipare anche altre cosettine: come la realizzazione della prima curiosità riferita agli scrittori emergenti in dirittura d’arrivo.
In realtà ho anche la necessità di familiarizzare con i  programmi e l’interfaccia grafica del nuovo sistema operativo per tornare  a essere efficiente.
Vedrete che non ci vorrà molto… anche se da qualche ora sto cercando il file di un racconto e mi sembra di cercare un ago in un pagliaio.  


4 commenti:

  1. è normale, se penso anch'io a quante ne devo fare da qui a fine marzo mi prende lo sconforto...

    ma si faranno.

    RispondiElimina
  2. Si si i faranno: a parte questo post, ho soltanto lavorato al racconto del GP, domani pomeriggio lo finisco e domani sera parlo con quello del nuovo turno di macelleria...
    ma gli scrittori nei film mica vanno soltanto a donne e a mangiare e bere?

    RispondiElimina
  3. Mi sa che non siamo dentro un film. :)
    Tu pensa a Macelleria, al GP magari anche a prendere un pochettino di fiato e non preoccuparti. Noi aspettiamo volentieri.

    RispondiElimina