lunedì 3 gennaio 2011

Bum bum botto

3 Gennaio 2016 – Stamattina ho giocato a golf sulla piana di Varrone, vicino alle baite, dove, appena cinque o sei anni fa, d’estate, c’erano le malghe di mucche al pascolo. Sembrano abbandonate da secoli, non da pochi anni: porte che scricchiolano, vetri scheggiati dal freddo, odore di marcio. Ghiaccio vicino al camino e sulla stufa. Terribile! Ho temuto anche di trovarmi qualche giallo di fronte, ma per fortuna, da quelli parti, non sono ancora arrivati quei batteri umani giallognoli e immondi.
Be’ tornando al golf. Ho fatto delle buche nella neve a una distanza di una decina di metri, l’una dall’altra e gli ho infilato a fianco un bastone per renderle visibili da lontano. Come palline ho usato delle bocce di ghiaccio. Sono diventato quasi un genio nel lavorarlo. Mi sono quasi congelato le mani nell’appallottolarle, ma non ho resistito alla tentazione di un bel green… bianco di neve.  Certo, non potevo colpire le bocce con violenza, le avrei frantumate,  tuttavia, mi sono divertito parecchio nel mirare alle buche.
L’idea del golf mi è scaturita nel cervello, quando all’interno di una  delle baite ho trovato una  mazza il legno con il manico abbastanza lungo. L’ho afferrato, l’ho pulito dalla sozzeria  che aveva addosso – polvere, ragnatele, non chiedetemi cosa -  e mi sono dato da fare. Dalle otto di stamani, appena sorta l’alba,  sino a mezzogiorno;  mica ho buttato via la mattina d’altro canto: con quello che ho da fare.
Ah, per la cronaca, ho vinto: ho giocato da solo.
Poi sono salito alle gallerie per preparare qualcosa per pranzo. Mi sono cotto delle lenticchie. Per insaporirle  ho utilizzato dello spumante dolce.  Non mi piace da bere, preferisco quello secco, ma siccome ne possiedo ancora qualche cassa, in qualche modo devo consumarlo.
In realtà, una bottiglia l'ho stappata e bevuta alla mezzanotte del 31 dicembre. A proposito devo ringraziare Giuda per avermi segnalato, in un commento a un  mio post, il giorno e l’ora giusta. Ho rimesso a posto il setup del computer e quindi, magari non era mezzanotte precisa precisa, ma non ho sballato di molto.  Purtroppo non me la sono sentita di scendere in qualche paese a valle alla ricerca di qualcuno con cui festeggiare. Insomma leggendo quello che succede su altri blog, il coraggio alla fine mi è mancato.
Così sono rimasto lì, sulla sella di due montagne, imbacuccato come un esquimese, a venti gradi sottozero, ad aspettare i botti. Non sono riuscito a scorgerne uno e alla fine non mi è rimasto altro da fare che passare in rassegna tutti i progetti per l'anno nuovo... Mi sono reso conto che ce ne sono ancora e li porterò a termine, se sopravviverò.

9 commenti:

  1. (Personaggio off) bella l'idea di aspettare dall'alto di vedere i fuochi d'artificio! come anche quella del golf con il ghiaccio e la neve! ma che spumante hai bevuto a capodanno?
    Temistocle

    RispondiElimina
  2. Auguri di Buon Capodanno per quello che puo valere adesso. QUante casse di spumante hai in cantina?Brindo per te.....

    RispondiElimina
  3. Tim: Personaggio off: prosecco,
    pers. on
    Al rifugio ho soltanto spumante dolce

    @ Torre nera: tante, posso arrivare anche all'anno prossimo.
    Grazie e benvenuto:-)

    RispondiElimina
  4. E un bel vivere....ma non avrei rinuciato allo dolce compagnia!!!....buoni propositi a te!

    RispondiElimina
  5. eh sì è mancata la dolce compagnia, Mark

    RispondiElimina
  6. (personaggio off)
    Bella scena ,Ferru. Tra parentesi tra poco il mio alter ego potrebbe tornare in Lombardia, vedi se è il caso che i nostri alter ego, assieme ad altri come il Vampirologo possano interagire prima del finale della saga.
    Ciao

    RispondiElimina
  7. fortunato ad avere ancora la neve. qui si è sciolta pochi giorni dopo la grossa nevicata di metà dicembre. e non fa nemmeno tanto freddo, quindi il rischio gialli rimane nella norma.

    però ora mi hai fatto venire in mente come potrei anch'io crearmi il mio green...

    RispondiElimina
  8. (personaggio off) Bella situazione di straniamento, non sfigurerebbe in romanzi tipo "Dissipatio H.G." o "Io sono leggenda".

    RispondiElimina
  9. @ Ariano: oh, grazie:-))

    @ Piscu: mi sa che che con il golf si guadagna più che con i libri: quasi quasi, mi butto, visto che mi sono allenato :D

    @ Nick, dobbiamo studiare un piano in privato :-)

    RispondiElimina