venerdì 26 novembre 2010

L’ultimo post di Alex “McNab”Girola

Oggi è il compleanno di Alessandro Girola e sapete cosa faccio io? Gli dedico il post giornaliero. Quel caro ragazzo lo merita. Un po’ per l'assonanza del cognome. Ma sopratutto per la sana invidia che il suo blog mi suscita e che, naturalmente, mi stimola a fare sempre meglio ogni volta che lo visito. 
Stamattina, poi, quel "pazzoide", complice il suo anniversario, deve aver bevuto troppo, perché il racconto che ha pubblicato sul suo blog è geniale. 
Un racconto di una genialità che non può passare inosservata e quindi vi invito ad andare a leggerlo. Io l’ho già fatto e per il momento mi limito soltanto a riformulargli in miei auguri :-)

PS. Spero soltanto di aver scelto la fotografia giusta, non voglio essere punito :D 

12 commenti:

  1. E' vero, Alex é sempre un pozzo d'idee e di creatività. La lettura del suo blog é un appuntamento sempre interessante.

    RispondiElimina
  2. Mi è venuta così oggi. Quanto ho visitato il suo blog e ho visto che era il giorno del suo compleanno ho pensato di fare degli auguri un po' diversi.:)

    RispondiElimina
  3. Lei è troppo buono! Sono commosso...
    Quasi quasi mi è spiaciuto darvi tutti per morti in quel raccontino :)

    Grazie, grazie davvero!
    Ho apprezzato molto!

    RispondiElimina
  4. PS: questa è la foto in cui sono venuto meglio di tutta la mia vita (che vita triste, eh?), quindi hai scelto proprio bene!

    RispondiElimina
  5. @ Nessuna commozione Alessandro: un post frutto di stima e meraviglia nei tuoi confronti.

    Ah, il punisher prensente in foto in uno dei miei articoli sarà un po' come una specie di controllore per la qualità dei post:-)

    Mi è nato spontaneamente questo post, appena ho letto il tuo lavoro di nuovo auguri:-)

    RispondiElimina
  6. @ Anche la tua foto da Babbo Natale è molto interessante Hell:-)

    RispondiElimina
  7. Tu che sei del ramo e conosci gente, ti chiedo: ma la sua faccia vera è quella riprodotta sulla maglietta o quella che ha il manichino che l'indossa?
    Temistocle

    RispondiElimina
  8. @ Tim :D
    Attento che ti arriva il punitore in casa ahah

    RispondiElimina
  9. Mi accodo ai complimenti per quel racconto bello bello bello e anche per il post di compleanno più originale che abbia mai letto! Coinvolge al punto che vuoi dire la tua, ma non per il pluralismo che se tu dici “io odio le ciambelle” e io tipo “no, non puoi dire di odiare le ciambelle se non ci sono io a dire che mi piacciono, ché le ciambelle vanno difese da chi, ehm… non le mangia!”, no, è più tipo “dai, che bella storia, voglio scriverci dentro anch’io!” perché diventa un’ambientazione credibile in cui hai voglia di fare quattro passi col tuo personaggio, che poi sei tu, e allora ci pensi e ti dici “ma se venissero davvero qui, io che farei?” ché poi non lo sai davvero perché, e chi se lo immagina!, ma hai ancora voglia di andarci dentro e sentirtelo intorno, quel mondo lì – anche se è brutto brutto brutto e fa paura paura paura – e allora sì, ecco, scrivi perché è una roba così che ti senti. Insomma, bravo!

    RispondiElimina
  10. @ Nick... giro gli auguri al destinatario:-)

    @ Giuda: lo stesso... Alex è stato davvero bravo.

    RispondiElimina