lunedì 15 novembre 2010

Il libro più strano del mondo

Non so se sia vero, perchè non ho mai sfogliato il libro, anzi è la prima volta che ne sento parlare, ma ci sono degli esperti che ritengono il Codex  Seraphinianus dell’artista italiano Luigi Serafini  l’opera più strana che sia ma stata pubblicata.

Stiamo parlando di un libro d’arte. Un libro d’arte  senza eguali nel suo genere e piuttosto difficile da descrivere. Qualcuno la considera addirittura una parodia surreale.

L’opera, realizzata verso la fine degli anni 1970, ha nel risvolto di copertina una descrizione che classifica il Codex Seraphinianus come un libro studiato appositamente per l’era dell’informazione. 

Un’era in cui la codificazione e decodificazione dei messaggi assumono un ruolo sempre più rilevante nel campo della genetica, dell’informatica e della critica letteraria. In poche parole “Il Codex presenta la visione creativa del nostro tempo…” recita il testo.

Opera anticonformista, unica ed inquietante,  il  Codex Seraphinianus presenta un mondo magico e  bizzarro. È  dotata di un alfabeto proprio, seppur illeggibile, e di numerose illustrazioni prese in prestito dal mondo di quegli anni.

Dove trovarlo

16 commenti:

  1. Beh, incuriosisce... bisogna averlo :)

    RispondiElimina
  2. Non sapevo esistesse. Ma il mondo è pieno di libri, per lunedì prossimo ho trovato il libro più... misterioso:-)

    RispondiElimina
  3. Pensavo di comprarlo... ma ha prezzi assurdi... su IBS sta a 89 euro mi pare, per arrivare a 1000 dollari su Amazon...

    RispondiElimina
  4. Stavo per chiedere se si trovava in commercio...

    RispondiElimina
  5. Luigi Serafini è un caro amico di una mia carissima amica (scusa il gioco di parole).
    Un genio vero e proprio, senza mezzi termini.

    RispondiElimina
  6. @Alex: puoi farci rimediare uno sconticino sul libro? :D

    RispondiElimina
  7. @ Alex: dopo quello che hai scritto nel commento, ho visto il mio post arrossire:-)

    RispondiElimina
  8. Beh, dai, ne hai parlato bene, non vedo il problema :)

    RispondiElimina
  9. McNab conosce tutti!!! :-)

    Ma questo libro, l'ha mica scritto un parente dell'altro Serafini, sapete no di chi parlo? Lo scrittore sfigato, quello col blog, che lavora per quella casa editrice che fa cose strane piene di morti e alieni... capito no di chi parlo? ;-)

    RispondiElimina
  10. @ Matteo: io gli glielo chiedo in privato a quel Serafini lì, certi numeri li possiede anche lui :D

    RispondiElimina
  11. Il Codex Seraphinianus è un capolavoro, ma si rifà in maniera più o meno esplicita all'enigmatico "Manoscritto Voynich" di cui addirittura (oltre ad essere scritto in una lingua indecifrata da secoli) non si conosce nemmeno l'autore.
    Direi che quest'ultimo merita il titolo di "Libro più strano del mondo" molto più del Codex.

    Hot

    RispondiElimina
  12. Dimenticavo: http://it.wikipedia.org/wiki/Manoscritto_Voynich

    Se vuoi te ne posso fornire una copia in pdf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' se non hai problemi di sorta, invialo pure con l'email del profilo e grazie:-)

      Elimina