mercoledì 6 ottobre 2010

Questione di poteri

Non ho mai amato in maniera particolare i supereroi. Passi per Superman e l’Uomo Ragno, ma gli altri li ho trovati quasi antipatici. Batman non l’ho mai sopportato e sui  Fantastici Quattro è meglio che non mi pronunci. Come è meglio che eviti di parlare di Hulk.
Con questo mica voglio dire che non mi piacerebbe avere qualche potere. Sarei uno spudorato bugiardo, anche perché inconsciamente un certo fascino suppongo di averlo subito visto che, ultimamente,  ho scritto anche dei racconti con dei personaggi dotati di super poteri, sebbene i poteri in questo caso siano usati in modo maldestro e comico.
Ma c’è dell’altro.         
Da ragazzino, quando ho cominciato ad avvertire una certa attrazione verso l’altro sesso, più di una volta avrei voluto avere una vista a raggi x per poter vedere attraverso le mutandine delle ragazze.
In seguito avrei voluto possedere la facoltà di spostarmi nello spazio per non perdere tempo nelle sale d’aspetto delle ferrovie e dei terminal aeroportuali (facoltà che vorrei possedere ancora adesso).
Forse avrei voluto anche possedere una sorta di traduttore di lingue incorporato per poter parlare con chiunque senza problemi.
Poteri inseguiti inutilmente
Ma credo che il vero potere che vorrei possedere ora non abbia nulla a che vedere con quello che identifica certi supereroi. Ora come ora, vorrei avere la facoltà di poter mettere su carta realmente ciò che mi passa nella testa. Lo vorrei fare in maniera empatica  e sicura, non attraverso revisioni e correzioni che a volte mi lasciano la sensazione di non aver neppure trasmesso ciò che desidero comunicare per davvero.   

12 commenti:

  1. Credo che questa sensazione sia comune.A me succedeva lo stesso quando disegnavo.Parlando con un mio conoscente che sceneggiava fumetti mi diceva che tra quello che c'era nella sua mente ed il mondo esterno si creava una sorta di barriera che non sempre riusciva completamente a spezzare.Nonostante gli anni di esperienza,mi diceva,non riusciva mai completamente a trasmettere tutto quello che avrebbe voluto.
    Quindi come vedi non sei il solo.

    RispondiElimina
  2. Io vorrei comunque la vista a raggi X.
    Però poi vedrei oltre il tavolo e non potrei scrivere.

    Okay, meglio la telepatia.
    Però capirei subito cosa pensa la tipa che voglio rimorchiare, quindi sarebbero delusioni acidissime.

    No, dai, sto bene così ;-)

    RispondiElimina
  3. Il mio super eroe preferito? Ralph, quello del telefilm, che acquisisce i super poteri da degli alieni ma... per errore, perde le istruzioni per padroneggiarli correttamente. Lui sì che è un eroe. Altro che superman! :D

    Io... che super potere vorrei... Boh, non ci ho mai pensato.

    RispondiElimina
  4. @ Nick: è proprio questa sensazione che provo, grazie:-)

    @ Matteo: però avere quegli occhiali a quattordici anni non sarebbe stato male:-)

    @ Gluaco: sei un uomo saggio!

    RispondiElimina
  5. Il mio supereroe preferito è sempre stato l’Uomo Ragno, perché in fondo al cuore (ma non è che ci sia tanto da scavare) è un nerdone sfigato, benedetto da una puntura di ragno radioattivo che ne ha fatto un figone atletico che cammina sui muri e salta come un acrobata del Cirque du Soleil! Quindi, da nerdone quale anch’io sono, ai super poteri ci ho pensato più volte.

    … ma dovendo sceglierne uno; visto che con la vista che ho non posso guidare, troverei comodissimo il teletrasporto, ma anche la metamorfosi mi ha sempre affascinato (potrei trasformarmi in automobile – per dire – o in pteranodonte).

    Quanto alla parte sulla scrittura... sì, ci ho pensato più volte anch’io, e ti dico che col tempo ho imparato a esprimere meglio i miei pensieri con la scrittura che non con le parole, perciò chissà mai che un giorno migliori quel tanto da esprimerli anche meglio. Un super potere così mi farebbe comodo, ma per ora voglio vedere dove riesco ad arrivare coi miei mezzi.

    RispondiElimina
  6. @ Giuda: siè vero, anch'io in tutta sincerità, sono contento dei risultati che ottengo con la scrittura senza poteri:-)
    Spesso, però, certe immagini che ho nella mente sulla carta non ottengono mai l'effetto desiderato.

    grazie:-)

    RispondiElimina
  7. A me invece manca il disegno. Mi piacerebbe saper disegnare, anzi dipingere bene come gli artisti che adoro. Purtroppo per questo non ci vogliono superpotri, ma solo anni e anni di paziente studio con esercizi da compiere tutti i santi giorni...
    Ecco, in fondo sono questi i "superpoteri" più importanti: la costanza e la volontà.

    RispondiElimina
  8. @ Ariano: alla fine la saggezza e il buon senso vincono sempre. Vorrei averli i superpoteri, ma so, come sempre, che dovrò farmi il mazzo dalla mattina alla sera:-)

    grazie:-)

    RispondiElimina
  9. Sì sì, anche io Costanza e Volontà, e in aggiunta mente lucidissima con solo quattro ore di sonno, e poi sono a posto.

    No dai, anche una sbirciatina ogni tanto, va. Ma solo per vedere se le mutandine sono abbinate con il resto! :)

    RispondiElimina
  10. @ Munzic: con quattro ore di sonno io muoio anche con i superpoteri. Però gli occhiali che vedevano attraverso i vestiti che belli:D

    RispondiElimina
  11. capisco benissimo il tuo desiderio, io sono semplicemente una "commentatrice" come sai, di oknotizie, spesso sono esageratamente prolissa e logorroica, ma ho il sospetto di non riuscire a farmi capire perfettamente, forse perchè rendere comprensibile l'incasinamento che ho in testa è piuttosto difficoltoso? eh eh non ti dico l'espressione dei miei figli quando arrivo alla terza metafora per ribadire un concetto!!;-) comunque il mio sogno sarebbe quello di ballare, ballare in un modo divino, ma per essere un tuttuno con la mia musica preferita(echoes-pink floyd), per amalgamare il mio corpo con la musica, per far in modo che ogni nota si "vedesse" nei miei movimenti, avrei bisogno di superpoteri per superare le limitazioni della forza di gravità, del mio scheletro e dei miei muscoli...ciao, ceo!

    RispondiElimina
  12. @ Floyd: ti ringrazio per il tuo nuovo intervento, averti a commentare lo ritengo sempre più un piacere. Trovo interessante anche il superpotere che desideri avere. Le passioni che abbiamo non dovrebbero avere limitazioni.

    ceo e grazie

    RispondiElimina